Giovedì, 17 Giugno 2021
Economia

Lavoro, previste 34mila nuove assunzioni in provincia, il 30% per under 30

La nuova analisi di Osserfare sui dati raccolti dall'indagine Excelsior prende in esame le previsioni delle imprese per il 2018

Le imprese della provincia pontina hanno previsto di effettuare 34.300 assunzioni, pari al 9% dell’insieme dei nuovi posti di lavoro sul piano regionale, mentre gli ingressi su scala nazionale superano i 4milioni e 92mila unità.

Sono questi i dati annuali della nuova indagine Excelsior sulle previsioni di assunzione che, a partire dal maggio 2017, viene svolta mensilmente dalle Camere di Commercio e da Infocamere tramite l’invio di questionari online e interviste telefoniche. L’indagine è coordinata a livello nazionale da Unioncamere, in accordo con l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal), il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. I dati riferiti all’intero 2017 sono ottenuti dall’aggregazione di tutte le rilevazioni svolte nel corso dell’anno.

L’analisi condotta da Osserfare rivela che, in termini di occupazione dipendente, si prevede l’ingresso per oltre 29.500 unità con riferimento a tutte le tipologie contrattuali ad esclusione dei contratti di somministrazione; si tratta di una quota pari all’86,3%, sintesi di dinamiche pressoché simili nell’industria e nei servizi. Una lettura per ramo di attività mostra invece una maggiore propensione ai contratti in somministrazione nell’industria manifatturiera, soprattutto di maggiori dimensioni. Frequente poi il ricorso a collaboratori occasionali e a partita iva nei servizi alla persona e nelle costruzioni.

Per quanto attiene la provincia pontina, l’analisi mostra la più frequente destinazione dei contratti al tempo determinato: 57,8%, dieci punti percentuali oltre i valori laziali (46,9%).

Per quanto riguarda le figure professionali, si attesta al 10,3% la quota delle nuove entrate che in provincia sarà destinata a dirigenti, specialisti e tecnici. Da segnalare, inoltre, sul territorio la più frequente domanda di “Professioni qualificate nelle attività commerciali e nei servizi”: 35,4%. In azienda particolarmente richieste anche le mansioni di marketing commerciale, comunicazione e pubbliche relazioni o quelle del settore tecnico di progettazione, ricerca e sviluppo.

Diversamente, le figure medium skill, in provincia di Latina trovano la destinazione più frequente nell’area commerciale e della vendita ed in misura più rilevante rispetto ai valori regionali e nazionali (76,2% la quota pontina, a fronte del 67% circa nel Lazio ed in Italia).

Nel corso dell’intero anno 2017 si attesta al 6,8% la quota di assunzioni destinata a personale laureato.

La preferenza accordata alle generazioni under30 nella nostra provincia si attesta al 30%, pressoché in linea con i valori regionali e nazionali. I giovani sono pià richiesti per il turismo e a seguire nelle attività commerciali e nei servizi alla persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, previste 34mila nuove assunzioni in provincia, il 30% per under 30

LatinaToday è in caricamento