rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
L'intervento

Energia e gas, timori per i rincari: il grido di allarme di ristoratori e albergatori pontini

L’appello dell'associazione Horeca. Di Cocco: “Le istituzioni locali potrebbero venire incontro agli imprenditori, con la diluizione dei pagamenti e delle utenze e l'annullamento delle tasse sul suolo pubblico”

Arriva anche dagli albergatori e dai ristoratori pontini il grido di allarme per i forti rincari di energia elettrica e gas. Quando ormai espresssioni come "caro bolletta" e "caro energia" sono diventate sempre più di uso quotidiano, la preoccupazione per i prossimi mesi, quelli invernali, affligge anche tanti imprenditori della provincia di Latina di cui si è fatta portavoce l’associazione di imprese Horeca. 

“I ristoratori hanno bisogno di un supporto da parte delle istituzioni,- dice Italo Di Cocco, presidente dell'associazione di imprese Horeca, l'associazione che tiene insieme imprenditori e fornitori -. Per esempio, fra i nostri numerosi associati, il timore delle prossime bollette è davvero alto. Faccio un esempio: le cucine, hanno l'obbligo per legge di diversificare la conservazione dei vari alimenti, per cui ad ogni categoria di alimento corrisponde un impianto refrigerante; si può immaginare avendo diversi congelatori e frigoriferi la spesa sarà quanto meno quintuplicata. Lo stesso - insiste Di Cocco - temono i nostri consociati albergatori, costretti a mantenere accesi gli impianti di condizionamento anche in carenza di ospiti nelle strutture". 

"Le leggi esistono e vanno rispettate, per questo chiediamo alle istituzioni un supporto da tradurre in sconti e agevolazioni che le Amministrazioni locali dovrebbero concedere alle categorie che vedono la loro stessa esistenza a serio rischio. Le istituzioni locali potrebbero venire incontro a questi imprenditori, per esempio - conclude Di Cocco - con la diluizione dei pagamenti e delle utenze e, magari, l'annullamento delle tasse sul suolo pubblico. Il rischio c'è, ed è un rischio che la provincia di Latina corre seriamente, pertanto non lo si può non tenere in considerazione se vogliamo tutti che il nostro territorio continui ad essere quella perla preziosa che è” conclude il presidente di Horeca.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia e gas, timori per i rincari: il grido di allarme di ristoratori e albergatori pontini

LatinaToday è in caricamento