Economia Priverno

Sapa, oggi il tavolo al Ministero. I lavoratori avanti con l'occupazione

Giornata importante per il futuro degli operai dello stabilimento di Fossanova in assemblea permanente ormai da tre giorni. Intanto Tiziano Maronna, segretario generale della Fiom, ha annunciato lo sciopero della fame

Si gioca oggi una partita importante per il futuro de 136 operai della Sapa, per i quali si fa sempre più vivo lo spettro del licenziamento, e visti i tempi stretti della vertenza - per il 20 luglio è fissata la chiusura dello stabilimento di Fossanova -: alle 16 al Ministero per lo Sviluppo Economico si tiene il tanto atteso tavolo, dopo che un incontro era già stato fissato a maggio poi saltato per decisione dell’azienda.

Un tavolo che arriva al termine di una settimana delicata che ha visto i lavoratori occupare la fabbrica e dichiarare l’assemblea permanente.

Tutto è iniziato lo scorso lunedì quando gli operai arrivati davanti ai cancelli si sono trovati davanti un cartello che annunciava la chiusura dello stabilimento di Fossanova per “una manutenzione straordinaria”.

Nella mattinata di ieri si è tenuta l’assemblea dei lavoratori al termine della quale il segretario generale della Fiom Cgil, Tiziano Maronna, ha anche annunciato di voler iniziare lo sciopero della fame.

Intanto i lavoratori sono intenzionati a continuare l’assemblea permanente, non cedendo alle richieste dell’azienda che con una nota nei giorni scorsi aveva “stigmatizzato l’occupazione dello stabilimento”, invitando anche "le parti sociali al ripristino delle condizioni necessarie a consentire la proficua continuazione del processo di negoziazione in atto, nell’interesse di tutti".

LA NOTA DELL'AZIENDA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sapa, oggi il tavolo al Ministero. I lavoratori avanti con l'occupazione

LatinaToday è in caricamento