rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia Centro / Piazza della Libertà

Manovra “salva Italia”, confermato lo stop del privato per il 12 dicembre

L'Ugl sullo sciopero di 3 ore: "Le decisioni del Governo non offrono prospettive di rilancio ad un economia al collasso. Il caro vita e i rincari rendono la vita impossibile"

Confermato lo sciopero per domani, 12 dicembre, del settore privato contro la manovra “lacrime e sangue” del neogoverno Monti. Lo stop di tre ore, indetto dalle sigle sindacali riunite, Cgil, Cisl, Uil e Ugl, e a cui farà seguito quello dei dipendenti pubblici lunedì 19 dicembre, vedrà i lavoratori manifestare dalle 16 alle 19 in piazza della Libertà davanti la sede della Prefettura.

“La manovra fiscale del Governo Monti, non offre prospettive di rilancio ad una economia già al collasso, basta vedere cosa avviene quotidianamente sul nostro territorio, ma al solito, preleva dai ceti medi e da chi paga regolarmente tasse e contributi"  ha commentato il segretario generale dell’Ugl Maria Antonietta Vicaro.

"Non ci sono politiche attive di rilancio dell’economia e i bonus per le assunzioni cadono nel vuoto se non ci sono più le aziende disposte ad assumere. Anche sulla provincia di Latina questa manovra non farà che accentuare il divario tra il ceto medio, operai e pensionati, e coloro che evadono o pagano meno rispetto ai redditi bassi. Inoltre  - rincara la Vicaro -, il caro vita e gli aumenti già in atto, rendono la vita difficile ogni giorno di più. I nostri politici dovrebbero preoccuparsi dell’emergenza sociale che viviamo e trovare soluzioni adeguate soprattutto a vantaggio di chi le tasse le ha sempre pagate”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manovra “salva Italia”, confermato lo stop del privato per il 12 dicembre

LatinaToday è in caricamento