IL PROGETTO - Cisterna, nasce lo “Sportello Sicurezza Alimentare”

Si tratta di uno sportello virtuale, un servizio on-line gratuito di primo orientamento ed informazione, rivolto sia ai cittadini che alle imprese agroalimentari, per dare indicazioni sulla sana e corretta alimentazione

Presentato nel settembre scorsa all’Expo di Milano, nasce ufficialmente a Cisterna lo “Sportello Sicurezza Alimentare” (Spo.S.A.).

Lo “Sportello Sicurezza Alimentare” si presenta come un servizio gratuito di primo orientamento ed informazione, rivolto sia ai cittadini che alle imprese agroalimentari, per dare indicazioni sulla sana e corretta alimentazione.

Il progetto è sostenuto dall’Assessorato alle Attività Produttive e verrà erogato dall’Ordine dei Tecnologi alimentari di Campania e Lazio, attraverso un banner già on-line sul sito internet del Comune. 
“Si tratta - spiegano dall’amministrazione comunale - quindi di uno sportello “virtuale” dove cittadini ed aziende possono chiedere informazioni ad esperti del settore attraverso un apposito modulo web e ricevere risposta tramite email.

Il progetto del Comune di Cisterna ha come obiettivi la promozione e la diffusione della cultura della sicurezza alimentare attraverso l’informazione e la formazione; rendere i vincoli legislativi una opportunità di crescita per le aziende garantendo la miglior sicurezza per i cittadini; offrire ai cittadini uno strumento per essere dei consumatori sempre più consapevoli e responsabili nelle loro scelte; salvaguardare l’ambiente per garantire un futuro sostenibile e sano; l’elaborazione e la finalizzazione di progetti innovativi aiutando le aziende ad accedere ai finanziamenti pubblici e promuovere così l’occupazione sul territorio”.

Inoltre, il servizio Spo.S.A. offre una guida alla comprensione delle etichette dei prodotti che si trovano in commercio.
“Alimentarsi in maniera più cosciente oggi è possibile – commenta l’assessore alle Attività Produttive, Teseo Cera – grazie a questo servizio che non costa nulla, né al Comune né all’utente, rivolto anche alle nostre imprese di settore. Il professor Veronesi ci insegna che scegliere di alimentarsi correttamente rappresenta una specie di assicurazione sulla vita: magari non ci dà la certezza di non ammalarci, ma ci aiuta a rafforzare le probabilità di salute”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento