Economia

“Sprechi” in Regione, la Uil scende ancora in campo e guarda al futuro

Assemblea dei delegati della sigla provinciale per fare il punto della situazione anche in merito alla campagna "Né privilegi né sprechi". Garullo: "Dimissioni della Polverini, un atto dovuto"

Le dimissioni della Presidente Polverini riferite all’allegro sperpero di denaro pubblico nella Regione Lazio, sono un atto dovuto nel rispetto dei cittadini del Lazio”. Così Luigi Garullo, segretario generale Uil Latina, commenta la decisione della governatrice del Lazio.

E proprio per discutere di questo che tutti i quadri, i delegati e gli attivisti della provincia di Latina si riuniscono per fare il punto della situazione ed assumere ulteriori decisioni in merito all’iniziativa della Uil di Roma e del Lazio denominata “Né privilegi né sprechi” e la relativa raccolta di firme per la proposta di legge regionale di iniziativa popolare e referendum, azioni atte a ridurre i costi della politica della regione Lazio.

“Gli interessi da bottega – afferma Garullo – non possono prevaricare sulla collettività, già colpita da un aumento della tassazione diretta e indiretta senza precedenti. Già nel mese di aprile, cioè sei mesi fa – aggiunge il segretario - avevamo intuito che i costi della politica della regione Lazio erano diventati insostenibili, insopportabili e inaccettabili, tanto da spingerci come sindacato ad un’azione referendaria che normalmente non è nel costume del sindacato; abbiamo intrapreso una campagna coraggiosa insieme a lavoratori e cittadini che ci hanno sostenuto, e i fatti oggi dimostrano senza dubbio le nostre ragioni”

“Alla luce dei parziali tagli votati in Consiglio regionale – chiude Garullo – e delle successive dimissioni del Presidente della regione Lazio Renata Polverini, l’assemblea provinciale dei Delegati Uil, definirà le linee di indirizzo per il proseguimento dell’azione atta a ridurre i costi della politica, a beneficio di lavoratori, pensionati, cittadini e attività economiche”.

L’iniziativa presso l’hotel Victoria Residence Palace di Latina con la partecipazione di Pierpaolo Bomberdieri Segretario della Uil di Roma e del Lazio, del Segretario Generale della UIL di Latina Luigi Garullo e del responsabile dei servizi della UIL di Latina Giorgio Carra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sprechi” in Regione, la Uil scende ancora in campo e guarda al futuro

LatinaToday è in caricamento