Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

La vittoria delle “donne della Tacconi Sud”, arriva un nuovo imprenditore

Dopo 539 giorni di presidio nella serata di giovedì 12 luglio siglato l'accordo con una nuova azienda. Le 29 operaie che per mesi hanno occupato lo stabilimento potranno tornare a lavorare

La loro battaglia è stata lunga 539 giorni ma alla fine ce l’hanno fatta. Dopo circa 18 mesi di presidio – iniziato nel gennaio del 2011 poche settimane dopo l’annuncio dell’azienda di voler chiudere i battenti con il loro conseguente licenziamento -, durante i quali non hanno mai abbandonato lo stabilimento in cui avevano lavorato per anni, finalmente per loro si prospetta un futuro diverso.

Le 29 operaie della Tacconi Sud presto potranno presto tornare a lavorare.

Nella serata di ieri è stato firmato, infatti, l’accordo tra il curatore fallimentare Salvatore Percuoco, l'imprenditore Lindo Lapegna presidente di Comp.Tech. Europe srl e il segretario della Femca Cisl Roberto Cecere e la Rsu dello stabilimento.

Un accordo che significa l’ingresso del nuovo imprenditore e quindi ritornare a lavorare; prevede, infatti, la riassunzione  di parte delle operaie a tempo indeterminato e delle altre dopo la scadenza degli ammortizzatori sociali.

L’azienda Comp.Tech. Europe srl produce, realizza e commercializza interni per il settore aereonautico, navale e ferroviario e può contare su importanti commesse.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vittoria delle “donne della Tacconi Sud”, arriva un nuovo imprenditore

LatinaToday è in caricamento