Economia

Confcommercio, tassa sulla pubblicità: chiesto incontro al sindaco

Il presidente Di Cocco ha scritto una lettera al primo cittadino Di Giorgi con l'obiettivo di "aprire un tavolo di concertazione per evitare un ulteriore aumento della pressione fiscale"

Dopo l’intervento di Confesercenti che ha invitato i commercianti a spegnere le insegne dal 6 al 12 dicembre in segno di protesta ma anche come richiesta di iniziative a sostegno del loro settore, arriva anche quello della Confommercio che si rivolge direttamente al sindaco di Latina.

Nell’occhio del ciclone la tassa sulla pubblicità che rischia di aggravare una situazione già di per sé difficile per gli esercenti.

Il presidente dell’Ascom, Italo Di Cocco, ha scritto al primo cittadino del capoluogo, Giovanni Di Giorgi, facendo seguito alle numerose richieste e lamentele degli stessi commercianti con l’obiettivo di “aprire un tavolo di concertazione per evitare un ulteriore aumento della pressione fiscale”

LA LETTERA DI ITALO DI COCCO AL SINDACO DI GIORGI

Caro Sindaco,
numerosi operatori commerciali della nostra città, iscritti e non alla nostra Associazione, ci hanno chiesto un intervento urgente atto ad aprire un confronto con l’amministrazione comunale affinché la Società Do.Gre annulli , in autotutela, gli atti inerenti le richieste delle somme a titolo di Tassa di Pubblicità sulle insegne.
Abbiamo ritenuto di dare seguito a queste richieste, in considerazione del difficilissimo momento congiunturale per le attività commerciali ,che soffrono il duplice effetto del calo dei consumi e dell’aumento dei costi di gestione; ci sembra ,infatti, necessario aprire un tavolo di concertazione per evitare un ulteriore aumento della pressione fiscale .
Concordare azioni comuni tra l’amministrazione comunale e le associazioni di categoria su questo tema, ci appare doveroso per avviare insieme un percorso per creare nuovo sviluppo, rilancio dell’economia, crescita economica ed occupazionale, che favorisca le imprese e rivitalizzi anche la nostra città.
Ecco perché, caro sindaco, avendo appreso della tua decisione di convocare un incontro con la Soc. concessionaria Do.Gre, ti chiediamo di essere convocati per affrontare la problematica e per assumere le conseguenti decisioni ,atte a rasserenare tutto il comparto commerciale della città e scongiurare la applicazione di un ulteriore tributo comunale.
Certo che capirai le ragioni delle nostre richieste , resto in attesa di riscontro e colgo l’occasione per porgerTi cordiali saluti
”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio, tassa sulla pubblicità: chiesto incontro al sindaco

LatinaToday è in caricamento