Economia

Tassa sulla pubblicità, modifiche al regolamento e prorogate le scadenze

Incontro tra il Comune e le associazioni di categoria per discutere delle possibili modifiche al regolamento per la applicazione e riscossione della tassa

Importante incontro questa mattina in Comune tra l’amministrazione, rappresentata dagli assessori Marco Picca, Pasquale Maietta e Giuseppe Di Rubbo e dal Dirigente Ufficio Tributi, Quirino Volpe, e le associazioni di categoria Ascom- Confcommercio di Latina e Confartigianato, rappresentate dal presidente Italo Di Cocco e dal direttore Ivan Simeone.

Al centro della riunione la verifica delle possibili modifiche da apportare al regolamento per la applicazione e riscossione della tassa sulla pubblicità, che sta creando non pochi problemi ai commercianti a seguito della attività di verifica e di accertamento posta in essere dalla concessionario Dogre.

“Come già ribadito dal sindaco di Latina  in precedenti incontri - commentano dal Comune -, gli amministratori hanno voluto in primo luogo tranquillizzare i rappresentanti delle organizzazioni di categoria che la Dogre, alla luce della persistente crisi economica e delle contrastanti interpretazioni del regolamento, non porrà in essere alcuna azione di riscossione coattiva e che anzi saranno verificate puntualmente tutte le posizioni su cui sono insorte delle contestazioni in fase di accertamento. Dunque, nessun avviso di accertamento con addebito di sanzioni per mancata, irregolare e/o omessa denuncia, e nessun aggravio di interessi moratori”.

In secondo luogo sono stati affrontati alcuni aspetti del regolamento che si prestano a dubbi interpretativi e sui quali l’amministrazione comunale si è dichiarata disponibile a recepire le modifiche ed i suggerimenti che giungeranno dalle associazioni di categoria che hanno messo a disposizione del Comune i propri Uffici Legali, che produrranno entro la prossima settimana una sorta di “Vademecum” sulla corretta applicazione della Tassa e sulle modifiche da apportare al Regolamento Comunale.

“In ultimo, è stata proposta la proroga al 30 aprile del corrente anno della data di scadenza dei tributi, già fissata al 31 gennaio per evitare che coloro i quali hanno versato con ritardo, o hanno omesso il versamento della TOSAP, della Tassa sulla Pubblicità o sui Passi Carrabili possano effettuarli senza incorrere nella sanzioni per ritardato e/o omesso versamento. Il Comune ha dato la sua piena disponibilità alla proroga che nei prossimi giorni sarà sancita con un atto deliberativo dell’amministrazione comunale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa sulla pubblicità, modifiche al regolamento e prorogate le scadenze

LatinaToday è in caricamento