Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia Centro / Via Andrea Costa

Precari negli uffici di Giustizia, richiesta la stabilizzazione

Incontro in Provincia tra i 51 tirocinanti e il consigliere regionale Cetrone: "L'impegno che posso promettere è quello lavorare per giungere in tempi rapidi a una giusta soluzione"

Richiedono a gran voce l’intervento della Regione e del Ministero per arrivare finalmente ad una stabilizzazione.

Sono i 51 tirocinanti che in base ad un Protocollo firmato tra la Provincia di Latina e il Tribunale di Latina prestano servizio presso il Tribunale Ordinario, la Procura della Repubblica di Latina e gli uffici del Giudice di Pace.

L’incontro, a cui era presente anche il consigliere regionale Gina Cetrone, tra i lavoratori precari e i rappresentanti della Provincia si è avuto questa mattina.

Le loro preoccupazioni nascono dal fatto che il prossimo 4 maggio scadrà la convenzione firmata con l'Ente di via Costa e quindi verrà a mancare il relativo contributo concesso dallo stesso.

Per queste ragioni, ma anche dopo aver costatato che il Tribunale Ordinario, la Procura della Repubblica e gli uffici del Giudice di Pace, tanto a Latina quanto nelle loro sedi periferiche, erano nelle condizioni di utilizzare risorse umane, attualmente beneficiarie di ammortizzatori sociali, da impiegare nell’ambito di servizi, amministrativo – legali, la Provincia di Latina prorogò di ulteriori sei mesi i tirocini formativi presso le summenzionate strutture giudiziarie.

Assicurando così da un lato, un migliore funzionamento della giustizia e, dall’altro, offrendo l’opportunità d’impiego o re-impiego di professionalità vantate da lavoratori attualmente in difficoltà.

L’incontro tenutosi questa mattina tra il Comitato Tirocinanti degli uffici di Giustizia della Provincia di Latina e il consigliere regionale Gina Cetrone, è stato quello di recepire in dettaglio le indicazioni del comitato ed eventualmente sollecitare la Regione Lazio sull’istituzione dei Cantieri Giustizia e sulla necessità di promuovere, quanto prima, un tavolo di confronto presso il Ministero volto alla regolarizzazione della posizione precaria dei 51 tirocinanti.

”La Provincia di Latina e il presidente Armando Cusani, ha fatto il possibile per dare un tangibile segnale d’interessamento per la soluzione di questa vertenza – ha dichiarato il consigliere regionale Gina Cetrone -, ma è chiaro che a questo punto serve percorrere altre strade, iniziando a istituire un tavolo di confronto tra Regione Lazio e Ministero del Lavoro. L’impegno che posso promettere è quello lavorare affinché si possa giungere in tempi rapidi a una giusta e soddisfacente soluzione. Tra una decina di giorni – termina l’onorevole Cetrone – fisserò una nuova riunione per fare il punto della situazione, anche con la presenza dell’assessore regionale al lavoro l’on. Zezza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari negli uffici di Giustizia, richiesta la stabilizzazione

LatinaToday è in caricamento