rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia Latina Scalo

Treno Verde di Legambiente, tappa pontina alla stazione di Latina Scalo

Nella giornata di oggi la presentazione dei primi tre “Ambasciatori del Territorio” nominati dai circoli Legambiente della provincia di Latina: si tratta dei cores Barbara Ciardi, Marco Carpineti e Fabrizio Nardi

Fa tappa anche nella provincia pontina il “Treno Verde” di Legambiente fermo al binario 1 della stazione di Latina Scalo dal 15 al 17 marzo.

Quest’anno la storica campagna nazionale di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato, patrocinata dal MIPAAF e dal MATTM, in vista di Expo Milano 2015, è dedicata all’agricoltura di qualità, alla sana alimentazione e alle buone pratiche ambientali e sociali che hanno e potranno avere un ruolo fondamentale anche di fronte alle sfide future, come sottolinea il motto “Tornare alla terra per seminare futuro”.

E il Lazio è stata la sesta regione toccata dal tour per 15 tappe in giro per l’Italia, fino all’11 aprile quando lo speciale convoglio ambientalista raggiungerà l’Expo Milano 2015. A bordo delle quattro carrozze una mostra didattica e interattiva; focus e dibattiti, showcooking e degustazioni. Infine la cucina viaggiante dove sfidarsi ai fornelli con ricette bio e a kilometro zero, una sfida rivolta anche al popolo social con #tipicongusto.

CORI - Barbara Ciardi, Marco Carpineti e Fabrizio Nardi sono i primi tre “Ambasciatori del Territorio” coresi nominati dai circoli Legambiente della provincia di Latina, tra le realtà pontine che producono nel rispetto del patrimonio ambientale, sociale e culturale dei loro territori. La presentazione è avvenuta stamattina presso la stazione ferroviaria di Latina Scalodove è fermo il Treno Verde, prima del convegno “Manifesto per un nuovo territorio: dall’agricoltura ai parchi nella Regione Lazio”. Per il Comune di Cori erano presenti gli Assessori Fausto Nuglio e Luca Zampi.

Tra le novità di questa edizione, oltre al ‘Progetto Conversione’, che ha l’obiettivo di aumentare le produzioni biologiche dal 10 al 20 per cento della superficie agricola entro il 2020, gli ‘Ambasciatori del Territorio’, che rappresentano un possibile modello di economia sostenibile perché vanno oltre l’impoverente produzione agricola intensiva.

ASSESSORE REGIONALE RICCI - “Il Lazio è pronto ad affrontare la sfida del futuro per un’agricoltura di qualità, rispettosa dell’ambiente e delle biodiversità” ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Sonia Ricci, durante l’inaugurazione del Treno Verde di Legambiente che ha fatto tappa oggi a Latina.
“La Regione Lazio su questi temi può fare da modello – ha aggiunto l’assessore Ricci - grazie alla crescente sensibilità dei nostri agricoltori verso l’agricoltura biologica e la sostenibilità delle coltivazioni. Basti pensare che i progetti maggiormente finanziati con i fondi europei del Psr 2007/2013 sono stati proprio quelli per lo sviluppo di pratiche virtuose di coltivazione e di produzione con l’obiettivo di migliorare la qualità. Un modo per accrescere il patrimonio agroalimentare del Lazio già ricco di eccellenze che porteremo all’Expo di Milano come ambasciatori della nostra qualità e delle bellezze dei territori di provenienza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno Verde di Legambiente, tappa pontina alla stazione di Latina Scalo

LatinaToday è in caricamento