Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

I Lepini all'Expo di Milano, presentata l’app che promuove il territorio

iLepini: in un unico strumento multimediale le eccellenze dei 18 comuni che caratterizzano il territorio. Alla fiera di Milano presentato dalla Compagnia dei Lepini “Destinazione Lepini: strumenti di comunicazione turistica multimediali”

Un’app che promuove il territorio e le bellezze dei 18 comuni dei Monti Lepini. E’ stato presentato ieri il progetto della Compagnia dei Lepini ad Expo: si tratta di un’applicazione per smartphone e tablet che riunisce i 18 comuni dei monti Lepini, mettendone in mostra le attrattive ambientali, culturali e agroalimentari, ma anche una guida turistica in formato e-book e 5 produzioni video sulle eccellenze enogastronomiche dell’area che, oltre a rappresentare uno strumento di promozione turistica, saranno veicolati a scopo formativo ed informativo nelle scuole.

Si chiama “Destinazione Lepini: strumenti di comunicazione turistica multimediali”, il progetto presentato alla Fiera di Milano dalla Compagnia dei Lepini che ha condiviso il palcoscenico con la Fondazione Roffredo Caetani, che ha illustrato il suo progetto di promozione territoriale “Ninfa, i Caetani, il Cavata e Foro Appio dalle colline al mare”, e con la C.C.I.A.A. di Latina.

“Il nostro è un territorio poco conosciuto, ma che vanta peculiarità di primo piano sia sul piano storico, culturale e ambientale che su quello delle prodizioni agro-alimentari - ha sottolineato durante la presentazione Fabrizio Di Sauro, Direttore della Compagnia dei Lepini - con il progetto ‘Destinazione Lepini’ ci proponiamo di valorizzare ed affermare la nostra area quale ‘destinazione turistica’ che fonda la sua attrattività sulla ricchezza delle tradizioni e delle produzioni enogastronomiche, sulla rilevante quantità e qualità di beni culturali, sulla varietà e specificità delle attrattive naturali e ambientali. Per far ciò abbiamo puntato con forza sull’elemento tecnologico, sviluppando una serie di strumenti innovativi, quali l’app iLepini e la guida turistica in formato ebook che possano davvero incontrare le esigenze di un pubblico moderno, ma al tempo stesso attento alle tradizioni”.

“Disponibile per sistemi iOs e Android - viene spiegato dalla Compagnia dei Lepini -, l’applicazione iLepini racchiude in un unico strumento multimediale le eccellenze dei 18 comuni che caratterizzano il territorio, offrendo una dettagliata mappa con l’elenco dei luoghi di maggiore interesse, le indicazioni sulle più importanti produzioni agro-alimentari della regione e i più interessanti eventi enogastronomici. Al suo interno è inoltre possibile entrare in contatto diretto con il sistema museale e conoscere i beni culturali dell’area. Ma la app è soltanto uno degli strumenti che contraddistinguono il progetto “Destinazione Lepini: strumenti di comunicazione turistica multimediale”, che propone una Guida Turistica in formato e-book scaricabile a partire dai prossimi giorni sul sito web della Compagnia dei Lepini e soprattutto 5 videoclip riferiti alle principali eccellenze enogastronomiche dell’area quali “Il Vino”, “L’Olio”, “I prodotti della Terra”, “I prodotti del Grano” e “I prodotti del Latte”. Tali produzioni non si limiteranno ad essere uno strumento di promozione turistica, ma avranno uno scopo formativo e informativo sia per le nuove generazioni, con proiezioni dedicate all’interno delle principali scuole del territorio, che per tutti coloro che avranno voglia di informarsi sul territorio”.

In piena linea con la necessità di “fare sistema” per meglio affrontare le sfide di promozione territoriale sia a livello nazionale che internazionale, la Compagnia dei Lepini si è presentata ad Expo insieme alla Fondazione Roffredo Caetani, che ha presentato il progetto “Ninfa, i Caetani, il Cavata e Foro Appio dalle colline al mare”. La progettualità propone una nuova chiave di lettura per una parte dell’antico feudo dei Caetani, combinando con modalità innovate il Paesaggio, l’Ambiente, i Beni Storici, l’Acqua del fiume Cavata. Una chiave di lettura che permetterà di accedere ad una interpretazione dei fantastici luoghi che compongono una parte del Territorio Pontino e di cogliere con chiarezza le sue chiare e forti correlazioni con i Territori circostanti: la Pianura Pontina e i Monti Lepini. 

“Durante l’anno il Giardino di Ninfa, bene che ci è stato affidato in gestione dalla Famiglia Caetani oltre al Castello Caetani di Sermoneta, il complesso monumentale di Tor Tre Ponti e a circa 300 ettari di terreni agricoli e altri beni immobili, nel corso dell’anno ha tagliato il traguardo dei 70.000 visitatori, con un incremento di oltre 10.000 unità rispetto al 2014 –ha spiegato Giacomo Sottoriva, Presidente dell Fondazione Roffredo Caetani- il nostro obiettivo è di valorizzare quanto più possibile questo giardino straordinario, che il 23 ottobre riceverà il riconoscimento di “Parco più bello d’Italia” e che è certamente tra i dieci giardini più belli al mondo. Ma i nostri progetti non si limitano alla valorizzazione di Ninfa: in occasione dell’anno del Giubileo, ad esempio, vogliamo dedicare sforzi e risorse alla promozione del ‘Cammino di San Paolo’. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Lepini all'Expo di Milano, presentata l’app che promuove il territorio

LatinaToday è in caricamento