Economia

Dati Unioncamere, il Lazio torna a crescere. Zingaretti: "La regione più forte di prima"

Saldo positivo per 2.895 unità tra imprese nate e cessate.  Il tasso di crescita è +0,46% (mentre la media media italiana si attesta su +0,3%). A Latina + 0,31%

Saldo positivo per 2.895 unità nel Lazio, tra imprese nate e cessate, per il terzo trimestre del 2017.  Il tasso di crescita delle imprese nel terzo trimestre è +0,46% (mentre la media media italiana si attesta su +0,3%). Considerando i primi 9 mesi del 2017 il tasso di crescita del numero delle imprese del Lazio è +1,3%, un valore più che doppio rispetto alla media nazionale (+0,62%).

Tassi di crescita positivi dunque e superiori alla media nazionale. E anche i dati della provincia pontina sembrano incoraggianti: il tasso di variazione delle mprese è stato del + 0,31%. 

“Questi sono gli ultimi dati forniti da Unioncamere – commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – una fotografia della vitalità del tessuto sociale ed economico della nostra regione: un Lazio sempre più forte e che, per di più, è capace di trainare la ripresa dell’economia del nostro Paese. Da tempo è finita la fase di un Lazio sempre agli ultimi posti tra gli indicatori economici di riferimento, la nostra regione oggi cammina sulle sue gambe, è tornata a investire e a scommettere sulle eccellenze del territorio. Non solo Roma, ma anche sulle province soffia questo nuovo vento: i dati a Latina sono molto incoraggianti considerando che i tassi di crescita sono comunque superiori alla media nazionale.  Stiamo raccogliendo i frutti delle politiche economiche portate avanti in questi anni e delle scelte coraggiose fatte, seguendo una programmazione seria e attenta a bisogni e richieste di cittadini e imprenditori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dati Unioncamere, il Lazio torna a crescere. Zingaretti: "La regione più forte di prima"

LatinaToday è in caricamento