Il vino di Cori conquista il mondo, Carpineti trionfa al Challenge Millésime Bio 2017

Medaglia di bronzo col Capolemole Rosso 2014 al concorso ufficiale del XXIV Millésime Bio, il salone mondiale del vino da agricoltura biologica di Marsiglia. Marco Carpineti: "Questo riconoscimento rappresenta un elogio della qualità delle produzioni biologiche nostrane"

Ancora successi e riconoscimenti per il vino di Cori. L'Azienda Agricola Biologica Marco Carpineti ha conquistato la medaglia di bronzo col Capolemole Rosso 2014 al Challenge Millésime Bio 2017, il concorso ufficiale del XXIV Millésime Bio, il salone mondiale del vino da agricoltura biologica allestito all'Exhibition Centre di Marsiglia dal 30 Gennaio al 1° Febbraio.

Il Millésime Bio, creato nel 1993 dai viticoltori della Languedoc-Roussillon per far conoscere i loro prodotti, è diventata una prestigiosa fiera internazionale dedicata ai professionisti del vino biologico, scelti tra quelli che producono vini di origine biologica certificata e col miglior rapporto qualità/prezzo.

Al Challenge Millésime Bio 2017 hanno partecipato oltre 1.400 cantine da tutto il mondo e una giuria di esponenti di rilievo del settore enologico ha valutato e premiato i migliori vini e spumanti biologici. Il Capolemole Rosso 2014 è un IGP Lazio rosso ottenuto da uve biologiche, per lo più Nero Buono di Cori.

"Questo riconoscimento rappresenta un elogio della qualità delle produzioni biologiche nostrane - commentano dall'Azienda Marco Carpineti - ma serve anche a puntare i riflettori sulle piccole eccellenze italiane che hanno deciso di non rinnegare le proprie radici, pur decidendo di espandere i propri orizzonti oltre i confini regionali e nazionali. È un messaggio di continuità tra passato e futuro quello che vogliamo trasmettere attraverso i nostri vini biologici, che narrano di terre antiche, di vitigni autoctoni e di un prodotto che, da secoli, si trova sulle tavole dei Romani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una grande storia che si intreccia con l'avvenire, con l'uso intelligente e misurato della scienza e della tecnologia al servizio della ricerca. Ma anche una piccola storia di artigiani del vino che dedicano la vita, il cuore e la fatica a coltivare il proprio sogno. Un viaggio che parte da un piccolo Paese a sud di Roma e proseguirà attraverso vari appuntamenti in Italia e all'estero, per portare a tutti il valore delle tradizioni e la bontà, oltre alla bellezza, di una storia tutta italiana". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento