Casale del Giglio, consigliere Forte e sottosegretario Baretta visitano l’azienda vitivinicola

Nei giorni scorsi la visita che ha permesso al sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, di conoscere da vicino una realtà imprenditoriale che fa dell'eccellenza produttiva e della valorizzazione territoriale i suoi punti di forza

(fonte foto casaledelgiglio.it)

C’è stata nei giorni scorsi la visita all’azienda vitivinicola Casale del Giglio da parte del consigliere regionale del Pd, Enrico Forte, e il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta. 

Una visita che è stata la conoscenza di una best practice, ma anche di un territorio e che ha permesso al sottosegretario di vedere da vicino una realtà imprenditoriale che fa dell’eccellenza produttiva e della valorizzazione territoriale i suoi punti di forza.

“La storia di Casale del Giglio – ha dichiarato Baretta al termine della visita - è la dimostrazione che tradizione e sperimentazione possono viaggiare di pari passo, consentendo di raggiungere risultati di rilievo anche a livello nazionale e internazionale. Grazie all’impegno e alla sperimentazione, la famiglia Santarelli è stata in grado di far emergere il potenziale qualitativo di un territorio ancora poco conosciuto da un punto di vista viticolo ed enologico. Ma l’esperienza di Casale del Giglio è anche la dimostrazione che Latina e la sua provincia possono lavorare per dare vita a un modello di sviluppo integrato, imperniato sulla valorizzazione delle eccellenze agroalimentari”. 

Ad accompagnare il sottosegretario durante la visita il Antonio Santarelli, proprietario della casa vitivinicola, e il consigliere regionale del Pd, Enrico Forte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’azienda Santarelli rappresenta l’ideale anello di congiunzione tra innovazione e tradizione. E’ una realtà che parte da lontano e che ha investito in un territorio che è un vero e proprio giacimento di bellezza naturalistica e storica. Il coraggio e la lungimiranza hanno premiato Casale del Giglio facendola diventare un’azienda di caratura internazionale che ha dato lustro anche a Le Ferriere. Approfondendo la conoscenza di queste realtà, crediamo ancor di più che la filiera tra impresa e istituzioni debba essere rafforzata a beneficio della collettività. In particolare l’azienda Santarelli può sfruttare il valore sempre crescente del comparto enogastronomico che, insieme alla cultura, rappresentano un forte attrattore turistico. Latina ha bisogno di credere in questo connubio, imperniato su una agricoltura di qualità, ed in questo caso su una viticoltura d’eccellenza in grado di caratterizzare il territorio al pari delle esperienze italiane più blasonate. Latina e la sua provincia non potrebbero avere un biglietto da visita migliore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento