rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Concerti Ponza / Via Giancos

A Ponza il concerto della Nuova Compagnia di Canto Popolare

Torna in concerto dopo due anni di assenza dalle scene Laziali La Nuova Compagnia di Canto Popolare che strega il pubblico di Ponza, in apertura di concerto l'eccezionale esibizione di Marco Lo Russo.

Si è tenuto lo scorso 29 agosto, il concerto della Nuova Compagnia di Canto Popolare in piazza Giancos a Ponza: un pienone di grandi emozioni per il pubblico accorso.

Lo spettacolo, che rientra nel programma di eventi della rassegna Ponza Estate 2013 diretta da Francesco Maria Cordella e organizzato da Ferdinando Femiano, ha riscosso un grande successo, il pubblico ha accolto calorosamente  la Nuova Compagnia di Canto Popolare che è tornata ad esibirsi nel Lazio dopo ben 2 anni di assenza.

La serata è stata aperta dal maestro Marco Lo Russo, fisarmonicista e compositore pontino, ormai di fama internazionale che con la sua musica mescola jazz, classica e contemporanea, ha saputo creare un proprio stile personale che lo rende un esponente rappresentativo della cultura musicale e sperimentale del nostro tempo.

L’artista di Sermoneta si è esibito in un solo di fisarmonica acustica, eseguendo una sua composizione Tarabuk e Libertango di Astor Piazzolla in chiave estremamente personale, poi 5 brani tratti dall'ultimo lavoro discografico Modern Accordion,scaldando il pubblico e preparandolo all’arrivo degli ospiti d’onore della serata.

La Nuova Compagnia di Canto Popolare è tornata a incantare il pubblico sull’isola lunata con la sua musica travolgente, ha saputo creare un’atmosfera unica, un forte legame tra artisti e pubblico e fortissime emozioni, come solo l’esperienza pluridecennale del gruppo e il repertorio proposto poteva fare.

La piazza di Giancos, gremita di isolani, e turisti italiani e stranieri ha assistito a Candelora, il nuovo spettacolo che la Compagnia sta portando in tournee da quest’anno, che vuole celebrare la tradizione musicale napoletana: le villanelle, le tarantelle, moreschi e pizziche, con esecuzioni che spesso in un unico brano hanno spaziato dalle atmosfere tipiche della canzone tradizionale napoletana, a quella celtica e araba.

Il concerto si è concluso, dopo oltre un’ora e mezzo di musica ed emozioni, con l’esecuzione di Tammurriata Nera che ha coinvolto tutto il pubblico, fino ad allora quasi ipnotizzato, in canti e danze, e il commovente tributo finale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ponza il concerto della Nuova Compagnia di Canto Popolare

LatinaToday è in caricamento