È nata la Consulta Nazionale della Rete delle Reti dei Sistemi Bibliotecari

È stata istituita in questi giorni una Consulta Nazionale per regolare una rete di sistemi bibliotecari di tutto il Paese, tra questi anche il Sistema Bibliotecario dei Monti Lepini.

Arriva una buona notizia per i sistemi bibliotecari, che nonostante il periodo di chiusura causato dalle misure contenitive dell’epidemia di Coronavirus, diventa simbolo di speranza, momento positivo che conclude un percorso e apre tantissime prospettive future.

È nata, dopo una riunione telematica che ne ha dato il via libera, la Rete delle Reti dei Sistemi bibliotecari: ovvero un primo concreto passo per l’integrazione dei vari sistemi bibliotecari esistenti in tutto il Paese.

Come dice il vecchio adagio “l’unione fa la forza” è ormai risaputo che una rete di realtà con stessi bisogni e stesse utilità è portatrice di benefici, di collaborazioni e condivisione di pratiche virtuose; così il Sistema Bibliotecario dei Monti Lepini, attraverso l’attiva partecipazione della Compagnia dei Lepini è entrato a far parte della Consulta Nazionale.

Uno strumento intelligente che porterà all’ottimizzazione e l’integrazione delle risorse, a una serie di cambiamenti nello stile di lavoro e nella cultura della biblioteca e alla definizione di una visione, valori e ambizioni comuni. Un collegamento che andrà oltre i confini territoriali e che tenderà alla definizione di standard comuni e la diffusione di buone pratiche, riconosciuto a livello istituzionale.

Uno strumento che avrà ricadute positive non solo sulla gestione delle singole biblioteche ma anche sugli utenti finali, che potranno interagire con realtà innovative, con servizi più completi, veloci e di qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Aderire al manifesto – afferma Quirino Briganti, presidente della Compagnia dei Lepini citando il documento appena sottoscritto – vuol dire aderire ad un processo evolutivo che prosegue il percorso di cooperazione già avviato negli ultimi anni, veicolando le innovazioni già poste in essere verso una dimensione di respiro nazionale. Un percorso democratico, sociale, culturale ed economico, che permetta l’affermarsi di un nuovo tipo di biblioteca pubblica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento