rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
L'evento / Cisterna di Latina

La piazza si riempie per il concerto di San Rocco a Cisterna, bagno di folla per i Tiromancino

Carrellata di successi, musica di qualità, l’invito a godere di questa estate “finalmente liberi quello lanciato dal palco da Federico Zampaglione che ha ringraziato il folto pubblico di Cisterna

E’ tornata a riempirsi la piazza di Cisterna che a Ferragosto e con la Festa di San Rocco ha vissuto i due giorni clou del calendario degli eventi estivi organizzati dal Comune che hanno raggiunto il loro culmine con il concerto dei Tiromancino. 

“È stata una serata bellissima. Grazie di cuore. Godiamoci questa estate, finalmente liberi. Andiamo al mare, stiamo con gli amici, facciamo tardi, andiamo ai concerti. Grazie Cisternaaaa”: e questo è stato il saluto, con un inno alla ritrovata “normalità” e un invito alla voglia di stare insieme, che Federico Zampaglione ha rivolto al folto pubblico dal palco dell’area concerti di via Carducci trasformatasi un’ampia cavea in grado di accogliere grandi eventi.

Il centro di Cisterna ha ospitato migliaia e migliaia di persone, lungo il Corso pedonalizzato, nelle piazze, ma è nel parcheggio di via Carducci e nella sua naturale conformazione ad “arena” che si è assistito ad uno spettacolo nello spettacolo, con una moltitudine di persone distribuita anche sulla laterale via Quasimodo e nella antistante piazza 19 Marzo. Ottima l’acustica e mozzafiato la veduta dal palco, tanto da entusiasmare anche Zampaglione e la sua band che non hanno esitato a commentare, a fine concerto, come si siano divertiti a suonare per Cisterna. In quasi due ore di spettacolo, i Tiromancino hanno snocciolato un repertorio che ha spaziato nel tempo e nei brani che li hanno resi celebri, come “La descrizione di un attimo”, “Per me è importante”, “Amore impossibile”, “Imparare dal vento”, “Un tempo piccolo”, “L'alba di domani”, “Vento del sud”, “Dove tutto è a metà”, e “il brano che ci ha cambiato la vita”: “Due destini”.

Jessica Paciola ha introdotto il concerto dando la parola al sindaco Valentino Mantini, sul palco insieme all’assessore alla Cultura Maria Innamorato e alla delegata al Turismo, Spettacolo ed Eventi Aura Contarino. “Abbiamo faticato molto – ha detto Mantini – commettendo probabilmente anche degli errori, ma sempre nella massima trasparenza. Ringrazio gli assessori, consiglieri e i tanti volontari. Ci stiamo lasciando alle spalle oltre due anni di Covid e il commissariamento: aiutateci a restituire decoro e utilità a questa citta. Godetevi lo spettacolo, ce lo meritiamo dopo tanto tempo”.

“Cisterna Estate” riprenderà sabato 20 agosto spostandosi nell’area mercato di via delle Province (ex Nalco) con l’allestimento di un’area food e shopping dove alle 18:30 si terrà il “1° raduno di auto e moto storiche a Cisterna di Latina”, gara di abilità cronometrata a cura di Circolo Pontino della Manovella. Mentre domenica 21 agosto alle 18 grande chiusura con “La Notte di Fuoco”, lo spettacolo pirotecnico curato dalla Pirotecnica Gabriele R. e figli con il contributo di Califano Carrelli e Stradaioli Costruzioni Generali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La piazza si riempie per il concerto di San Rocco a Cisterna, bagno di folla per i Tiromancino

LatinaToday è in caricamento