rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cultura

Nuove emozioni per Tiziano Ferro: il suo documentario conquista l’ITTV – Festival della Televisione italiana

Un altro riconoscimento per il documentario Ferro: il cantautore pontino premiato a Los Angeles tra le eccellenze italiane

Ancora nel pieno dei festeggiamenti per i 20 anni del suo disco d’esordio, arrivano nuove emozioni per Tiziano Ferro: a circa un anno dalla sua uscita, il documentario Ferro di Beppe Tufarulo, disponibile sulla piattaforma Amazon Prime, continua a vincere premi e ottenere importanti riconoscimenti.

Ferro racconta con sincerità il passato del cantautore pontino: la sua obesità, il bullismo, gli inizi della sua carriera, i disturbi alimentari e l’alcolismo tutti indici di un difficile rapporto con sé stesso e ovviamente l’amore per la musica, per il marito Victor, per la sua famiglia e per Latina. Il messaggio di speranza, di accoglienza, di perdono che veicola il documentario non ha colpito soltanto i milioni di fan che Tiziano ha in tutto il mondo, ma anche gli addetti ai lavori in molteplici festival e competizioni internazionali.

Infatti, dopo aver vinto scorso marzo il premio per il miglior documentario al festival Filming Italy di Los Angeles, Ferro torna a fare incetta di premi alla terza edizione dell’ITTV – Festival della Televisione italiana, che si è tenuto a Los Angeles dal 30 ottobre al 2 novembre.

La manifestazione, fondata e diretta da Good Girls Planet di Valentina Martelli (CEO), Cristina Scognamillo e Francesca Scorcucchi, è uno spazio ormai consolidato di promozione della produzione audiovisiva made in Italy nel mercato americano.

Il festival, realizzato in collaborazione con ENIT Agenzia Nazionale del Turismo, il Consolato Italiano di Los Angeles, l’Istituto di Cultura di Los Angeles, la Film Commission Toscana e la Veneto Film Commission, promuove le eccellenze italiane (non solo produzioni audiovisive ma anche luoghi, moda, cultura, cibo e brand di successo) pronte a spiccare il salto e farsi conoscere e apprezzare in tutto il mondo.

Proprio pochi giorni fa, in uno dei primi eventi in presenza a Los Angeles, Tiziano Ferro, insieme a Valeria Golino e a Joe Bastianich, ha ricevuto come premio la scultura "Hand...the winner is" di Fidia Falaschetti per il documentario che racconta una parte molto intima della sua vita.

In questa edizione l’ITTV ha voluto sottolineare temi importanti come la diversità, la parità di genere e l’inclusione, Ferro è stata decisamente la scelta più naturale, e Tiziano ha ricevuto il premio con grande emozione, ringraziando gli organizzatori e facendo un importante, quanto doveroso, accenno alla vicenda dell’affossamento del DDL Zan, come aveva già avuto modo di fare sui social, “La gente mi dice di essere dispiaciuta per quello che sta succedendo ora in Italia, e io rispondo: l'Italia non è quella, ma questa, di chi ha avuto il coraggio di prendere e partire e, facendolo, costruisce un paese migliore".

Commozione e orgoglio che si leggono chiaramente anche nelle dichiarazioni rilasciate sui social stamattina “Io vorrei saperlo raccontare cosa vuol dire portarsi dentro il sangue del proprio paese e sentirsi abbracciato da chi sostiene il tricolore come te. Vorrei saperlo raccontare ma non posso. Ma sono grato e felice. Perché io non sono nessuno - l’ho dichiarato diverse volte - ma conosco l’amore. E quello è tutto. Felice di rappresentare le creazioni italiane e ricevere un premio per il mio amato documentario Ferro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove emozioni per Tiziano Ferro: il suo documentario conquista l’ITTV – Festival della Televisione italiana

LatinaToday è in caricamento