Festival Internazionale del Circo: spettacoli ed eventi collaterali a Latina

Ventesima edizione del Festival Internazionale del Circo Città di Latina: 22 numeri in gara, due special guest, tanti eventi collaterali e artisti di fama internazionale

Tantissimi artisti di fama internazionale e una serie di eventi collaterali della XX edizione del Festival Internazionale del Circo Città di Latina sono stati presentati in conferenza stampa ieri alla presenza del principale organizzatore Fabio Montico, Presidente dell’Associazione Culturale Giulio Montico, il Presidente dell’Ente Nazionale Circhi Antonio Buccioni, il presidente dell’Ascom Confcommercio Lazio Sud di Latina Valter Tomassi, il presidente dell’associazione ANA di Latina Nicola Corradetti e una delle icone del circo, i clowns più famosi al mondo, i Fumagalli Gianni e Daris, il presentatore Andrea Giachi e il Direttore di Pista Tommy Cardarelli.

Ben 24 i numeri inediti di artisti provenienti dai principali circhi di tutto il mondo che si avvicenderanno in pista da giovedì 17 a lunedì 21 ottobre. Due spettacoli (A e B) e una serie di eventi collaterali a ingresso gratuito, questa la sintesi di questa ventesima edizione.

Un’edizione che ha ricevuto importanti consensi con patrocini davvero d’eccellenza come l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, un fiore all’occhiello non soltanto per il Festival ma per tutto il mondo del Circo, e partner Istituzionali e di settore di come il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Chimelong Circus, colosso cinese delle produzioni di spettacolo, e poi la lunga serie di gold e silver partner.

Un duro lavoro lungo un anno intero

Fabio Montico sottolinea come l’organizzazione di ogni edizione sia un lavoro lungo un anno intero, che lo porta innanzitutto a visionare in giro per il mondo i numeri e le esibizioni, una volta selezionati i partecipanti iniziano le lunghe pratiche burocratiche: dai visti per l’Italia alle assicurazioni, dai viaggi al soggiorno e molto altro ancora. Per realizzare la scaletta di quest’anno per esempio sono stati visionati oltre 800 numeri in giro per il mondo, con un minimo di due viaggi al mese a ritmi serratissimi.

Venti anni di manifestazione

In venti anni la manifestazione ha subito una continua evoluzione, partiti con l’idea di valorizzare i più giovani, di selezionare i numeri di artisti che ancora frequentavano le accademie circensi, gli organizzatori hanno poi deciso di includere anche agli adulti, con questa 20° edizione si torna un po’ alle origini invitando artisti di ogni età, la più giovane di soli 9 anni. Il segreto di un festival così longevo è sicuramente anche l’estrema organizzazione e spettacolarità di ogni esibizione, un perfetto incastro curato da Tommaso Cardarelli. Dietro le quinte si lavora seriamente ma sempre divertendosi in vista della perfetta riuscita dello spettacolo. Venti anni che hanno visto cambiare anche il pubblico italiano e di Latina in particolare, come racconta Andrea Giachi, che presenta il Festival da 14 edizioni, dalle prime edizioni durante le quali il pubblico era freddo e poco rispettoso, si alzava ancor prima che lo spettacolo fosse finito si è trasformato in un pubblico estremamente caloroso, rispettoso e affezionato, che riconosce il valore dello spettacolo e il gran lavoro degli artisti, gratificandoli incredibilmente. Un pubblico che è cresciuto in maniera esponenziale.

Special Guest il Grande Fumagalli

Vera e propria icona del mondo del circo è il clown Fumagalli che si esibisce in coppia con il fratello: Gianni e Daris in arte Fumagalli sono ritenuti il re e il principe della risata. Una famiglia di circensi da generazioni, il cui papà ha lavorato con Fellini nel documentario “I Clowns”, che torna in Italia in esclusiva per il Festival.  Continuamente in giro per il mondo, i Fumagalli ricordano i loro inizi come acrobati, con l’età hanno saputo reinventarsi attraverso la comicità diventando nuovamente un’eccellenza senza pari. Vincitori del Clown d’Oro a Montecarlo, l’onorificenza più alta del settore, hanno girato il mondo preparando il loro numero in tantissime lingue diverse dal francese al tedesco e molte altre, persino in ucraino e cinese, sebbene italiani di origine, ora si apprestano a proporlo in italiano per la prima volta a Latina. La loro è una comicità che deriva direttamente dalla commedia dell’arte, gli sketch sono molto parlati dunque adattarli in diverse lingue e ai vari tipi di pubblico non è affatto semplice.

Gli eventi collaterali

La parata per le vie della città
Partenza dal Parco Falcone Borsellino, di una parata che non sarà solo una sfilata dei partecipanti, ma un vero e proprio spettacolo a beneficio di tutta la città. Hanno aderito diversi circhi che manderanno una delegazione di artisti che si esibiranno strada facendo, una serie di realtà locali come le  Majorettes & Dancer Blu Twirling di Latina, le Majorettes Butterfly di Sezze, le Majorettes & Cheer Dance White Flower di Pontinia, gli Sbandieratori Ducato Caetani città di Sermoneta e la fanfara degli Alpini.
Circus Expo
Nel foyer del circo saranno esposte opere di vario genere: fotografie, quadri e sculture e molto altro ancora tutto esclusivamente a tema circense. L’esposizione sarà aperta al pubblico gratuitamente fino a un’ora prima dell’inizio di ogni spettacolo.
Il Caffè letterario
Settima edizione del contenitore dedicato alle altre discipline artistiche e culturali e alle curiosità riguardanti il circo, dalla poesia alla saggistica, dalla letteratura alla musica e molto altro ancora. Il Caffè letterario, che si terrà venerdì 18 ottobre alle ore 18, sarà condotto dalla giornalista pontina Dina Tomezzoli e tra gli altri ospiti vedrà la partecipazione dei Fumagalli e di Andrea Giachi.
Messa internazionale in pista
Tradizionale appuntamento del Festival del Circo è la Santa Messa in pista che si tiene la domenica mattina alle ore 11.30. Una celebrazione suggestiva che si tiene in cinque lingue, alla quale partecipano anche gli artisti con le loro esibizioni. Un momento di aggregazione molto frequentato soprattutto dai bambini e curato dai sacerdoti salesiani della Parrocchia di San Marco.
Il Convegno sulla salute nel mondo del circo
 “Lo stato di salute della gente dello Spettacolo Viaggiante. Una rete di comunicazione socio-sanitaria e un'antenna giuridica sul mondo circense”, nel foyer Lunedì 21 alle ore 17.00, nel corso dell’incontro sarà reso noto il protocollo firmato fra medici e operatori circensi, affinché, sebbene sempre in viaggio gli artisti possano usufruire delle migliori cure, come ogni cittadino italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento