La Giornata del Rifugiato a Latina: presentato il fitto calendario di eventi

È stato presentato in conferenza stampa il fitto calendario di eventi organizzato dalle cooperative Il Quadrifoglio, Astrolabio e Karibu in occasione della Giornata del Rifugiato

L’accogliente atelier Acanthus, luogo di integrazione, rinascita ed estrema professionalità che permette a diverse donne rifugiate di lavorare acquisendo competenze e condividendo le loro conoscenze, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della manifestazione la Giornata del Rifugiato che si terrà venerdì 22 e sabato 23 giugno presso il Parco Falcone Borsellino di Latina.

Rifugiati e cittadini fianco a fianco

Istituita dalle Nazioni Unite nel 1951, la Giornata Internazionale del Rifugiato viene celebrata dal 2001. Come ha sottolineato l’Assessora al Welfare Patrizia Ciccarelli, mai come oggi è importante dare il giusto peso a questa ricorrenza, che ci ricorda che chiedere asilo politico è un diritto sancito a livello mondiale per tutti coloro che vivono in Paesi che versano in situazioni sociali, civili e politiche difficili e che dare accoglienza è un dovere di ciascun Paese. In particolare a Latina la Giornata Internazionale del Rifugiato è diventata occasione di collaborazione e condivisione tra rifugiati e cittadini che hanno lavorato fianco a fianco nell’organizzazione di due giorni di festa, all’insegna dello scambio, dell’arricchimento reciproco e del divertimento.

Una festa che unisce

La Giornata del Rifugiato è organizzata grazie a una rete di collaborazioni tra l’Amministrazione Comunale e le cooperative sociali Il Quadrifoglio, Astrolabio e Karibu, che ogni giorno contro ogni pregiudizio e chiusura, portano avanti una serie di progetti di accoglienza e integrazione di richiedenti asilo e rifugiati politici nel territorio pontino. Come ha ricordato Liliane Murekatete, presidente della cooperativa Karibu, nel corso della storia i rifugiati politici sono stati tantissimi e spesso sono diventati importanti protagonisti della politica, della cultura, della medicina e della scienza nei paesi dove sono stati accolti. Anche alla luce di questo diventa ancora più importante accogliere chi oggi è in difficoltà, affinché diventi un cittadino attivo della nostra comunità riappropriandosi della propria vita e mettendo al servizio degli altri il proprio talento, le proprie capacità e competenze.

La Giornata del Rifugiato a Latina

Sarà un’edizione dedicata al Beat, spiega il direttore artistico Marcello De Dominicis, perché gli anni ’60 sono stati importantissimi da un punto di vista sociale: i movimenti per i diritti civili muovevano i primi passi ma già si parlava di uguaglianza e integrazione, si manifestava affinché fossero abbattuti tutti i confini. Il programma degli eventi che comprenderà proiezioni, incontri e tantissima musica vedrà alternarsi sul palco artisti dalle carriere incredibili come Luca Biagini (leader di una delle migliori cover band dei Beatles, Apple Pies) che si esibirà con i suoi Steve e i Rocches, o i Motowns, capitanati da Dougie Meakin, chitarrista di Liverpool famoso per la partecipazione a film di Sergio Leone, Fellini, Scorsese e autore di importanti colonne sonore; ha suonato con Lucio Dalla, Morandi, Venditti, Cocciante, Renato Zero, ha scritto ed interpretato alcune hit dei cartoni animati tra cui “Mazinga e “Ufo Robot”, in chiusura della manifestazione si potrà assistere al concerto della band Statale 66, direttamente dalla trasmissione Rai Stracult.

Dunque due giorni di eventi per condividere saperi, cultura, usanze, arricchirsi grazie alle differenze e divertirsi insieme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

Torna su
LatinaToday è in caricamento