menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arte e Solidarietà: così Fondi diventa una città cardioprotetta

Un’opera d’arte diventa veicolo di solidarietà da pochi verso tutta la cittadinanza: un esempio virtuoso di attenzione per il benessere della comunità

In un periodo in cui gli eventi sono ancora sospesi, gli artisti si danno comunque da fare per fornire occasioni al pubblico di poter viaggiare grazie all’Arte, al bello e a tutto ciò che è positivo nonostante il periodo difficile.

È esempio di questo circolo virtuoso la vicenda dell’opera Le Quattro Stagioni: si tratta di un grande dipinto della pittrice Beatrice Monipoli incorniciato dalla splendida cornice in legno intarsiato dallo sculture Egidio Rinaldi

Tutto è iniziato quando l’opera è stata messa in palio durante la lotteria organizzata dall’Associazione Ars et Vis a Fondi.  Il ricavato della lotteria sarà utilizzato per l'acquisto di un defibrillatore. “Si tratta – spiega la presidente dell'Associazione “Ars et Vis” Giovanna Laura Nallo - del quarto dispositivo acquistato grazie alle varie iniziative organizzate sul territorio e poi donato alla città. Il primo è stato consegnato ai Falchi di Pronto Intervento che ringraziamo per il loro prezioso supporto, il secondo all'istituto Mater Domini, mentre il terzo, su colonnina, è stato posizionato nel cuore della città, nei pressi del Castello di Fondi. Con questa iniziativa ci apprestiamo ad acquistare il quarto defibrillatore che sarà installato nei pressi della chiesa di Santa Maria, a disposizione delle attività del Corso Appio Claudio e, naturalmente, di tutti i cittadini per futuri eventi e manifestazioni. Un sentito ringraziamento anche a tutti i nostri partner abituali come Croce Rossa, Andos, Torpedino, artisti, simpatizzanti e amici dell'associazione”.

L’opera non è andata direttamente a casa della famiglia Russo che ha acquistato il biglietto vincente ma è stata messa a disposizione per una esposizione itinerante e un’asta il cui ricavato sarà investito a sua volta per altre opere benefiche “In questo modo – ha detto Russo, padre della piccola Natalia che ha acquistato il biglietto vincente - potremo comprare non uno ma molti defibrillatori da mettere a disposizione della città”. 

Dunque un esempio positivo di reale interesse per il benessere di tutti, di solidarietà e senso di appartenenza alla comunità così commentato dal sindaco di Fondi Beniamino MaschiettoRingrazio ancora una volta, a nome di tutta la città, l'associazione, gli artisti e la famiglia Russo, perché hanno mostrato grande sensibilità mettendosi a disposizione per cardioproteggere il nostro territorio. Un defibrillatore, il cui costo è tutt'altro che irrisorio, può davvero fare la differenza in caso di emergenza e, grazie a queste persone, la città adesso non ne ha uno ma ben quattro. Avere un dispositivo quando serve – conclude – significa, letteralmente, ridar vita ad una persona andata in arresto cardiaco. Ecco perché questo dono ha un valore inestimabile”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento