A Latina torna Lievito: presentato il programma dell’ottava edizione

Nuovo appuntamento con la manifestazione culturale organizzata da Rinascita Civile: ben 41 eventi in una settimana coinvolti adulti, ragazzi e bambini

Torna per la sua VIII edizione Lievito il contenitore culturale organizzato da Rinascita Civile che porta nella città di Latina musica, spettacolo, incontri con gli autori, eventi formativi dedicati ai più giovani.

Felice Costanti, presidente di Rinascita Civile, Giulio Capirci, coordinatore degli eventi e Renato Chiocca, direttore artistico, hanno presentato nella bella sede del MUG Museo Giannini di Latina, il ricco programma di eventi che si svolgeranno dal 25 aprile al primo maggio tra il foyer del Teatro D’Annunzio e altri luoghi del centro cittadino. Sono intervenuti alla conferenza stampa anche il sindaco Damiano Coletta e l’assessore alla Cultura Silvio Di Francia.

Un’ottava edizione con lo staff in parte rinnovato

Felice Costanti esordisce salutando e ringraziando la presidente uscente di Rinascita Civile, Sara Lazzaro, che ha lavorato per le sette edizioni precedenti facendo crescere Lievito non solo tra i consensi cittadini ma ogni anno proponendo nuove tematiche, volendo fortemente il coinvolgimento dei ragazzi delle scuole. I ringraziamenti di rito anche a tutti i partner e gli sponsor senza i quali ogni anno non sarebbe possibile offrire un così gran numero di eventi gratuiti al pubblico. Infatti anche quest’anno gli eventi a pagamento saranno solo un paio con prezzi un po’ per tutte le tasche.

Tante aree tematiche ed appuntamenti per grandi e piccini

Giulio Capirci ha presentato le varie sezioni della manifestazione che come sempre toccherà tantissime aree tematiche: letteratura, scienza, arte, teatro, cinema, musica, storia sempre in un giusto equilibrio tra intrattenimento e arricchimento culturale. La vera novità di quest’anno sarà il cambio di location, la manifestazione avrà la sua sede principale non più al Palazzo M ma presso il Palazzo della Cultura. Tanti dunque gli appuntamenti ormai fissi del Festival: come Lievito acustica l’appuntamento presereale con la musica che prevede ben sei concerti nel foyer del Teatro D’Annunzio, gli incontri con  gli autori divisi in ben dieci appuntamenti, tre concerti serali, gli spettacoli teatrali, due proiezioni documentarie, le mostre d’arte. Ampliati gli appuntamenti dedicati al pubblico più giovane con tre incontri dedicati ai bambini e ragazzi dai 3 ai 12 anni e quelli formativi nelle scuole che hanno aderito con entusiasmo sebbene quest’anno molti istituti saranno chiusi per festività e ponti. Nel complesso ben 41 eventi in una settimana di manifestazione.

Ospiti d’eccezione ed eccellenze locali

Anche Renato Chiocca ha ribadito l’importanza di “riportare la cultura al Palazzo della Cultura” da troppo tempo chiuso e di fornire occasioni di dialogo tra le tante eccellenze locali, in svariati ambiti, con quelle nazionali in modo da offrire al pubblico una serie di eventi diversi e tutti altrettanto interessanti. In questo senso gli ospiti d’eccezione di questa VIII edizione di Lievito saranno Marco Paolini con il suo spettacolo Tecno Filò e Kim Rossi Stewart che presenterà la sua prima raccolta di racconti Guarigioni. Un momento particolarmente toccante sarà senza dubbio la proiezione del documentario Nanga Parbat – La Montagna Nuda in ricordo di Daniele Nardi, recentemente scomparso nel tentativo di scalata in inverno della cima pakistana.

La cultura come opportunità di scambio tra poli opposti

Interessante la chiave di lettura dell’Assessore Di Francia che vede in manifestazioni come Lievito, che ricorda gli inizi di Caffeina un famoso contenitore culturale che si svolge a Viterbo, oltre che un momento di aggregazione, di condivisione e riscoperta dei luoghi pubblici della città, anche un’occasione, fondamentale per la comunità, di scambio di idee, di pareri diversi, tra posizioni, anche politiche, differenti. Fornire attraverso la cultura la possibilità di uscire dall’isolamento e dall’immobilismo intellettuale che la vita quotidiana e lo sviluppo tecnologico possono causare.

Dunque una settimana molto intensa, dove ce ne sarà per tutti i gusti. Si parte con un’anteprima il 20 aprile con il concerto dei Five Letter Word al Sottoscala 9 e si chiuderà con un appuntamento “plus” il 5 maggio con l’ormai consueto appuntamento con l’escursione-concerto “Suoni in Semprevisa”.

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

  • "Tavolata senza muri": Latina tra le 25 città italiane ad ospitare l'iniziativa

  • “Latina in Azzurro”: l’Aeronautica Militare è di scena in piazza del Popolo

I più letti della settimana

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Omicidio a Cisterna, donna di 35 anni uccisa in casa. Ha confessato il marito

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Omicidio a Cisterna, "Elisa era il sole". Oggi una veglia per ricordare la 35enne uccisa

  • Omicidio di Elisa Ciotti a Cisterna: arrestato il marito: "L'ho colpita con un martello"

  • Terracina, identificato il giovane trovato morto nel canale. Proseguono le indagini

Torna su
LatinaToday è in caricamento