Cultura

Milagro: rassegna estiva di musica e teatro all'arena del Museo Cambellotti

È stata presentata oggi la nuova manifestazione estiva a cui hanno collaborato molte realtà culturali della città e della provincia

È stata presentata questa mattina la rassegna estiva Milagro che ospiterà presso l’arena del Museo Cambellotti un programma di spettacoli teatrali di altissimo livello e a prezzi decisamente accessibili.

Presenti alla conferenza stampa il sindaco di Latina Damiano Coletta, l’assessore alla Cultura Silvio Di Francia, Clemente Pernarella attore, regista e autore pontino, Luca Fornari Amministratore delegato dell’ATCL, Alessandro Berdini direttore artistico ATCL.

L’annuncio di una nuova manifestazione culturale in presenza in questo periodo, dopo le lunghe chiusure che il mondo dello spettacolo dal vivo ha sopportato stoicamente forse più di molte altre attività, arriva con gioia, soddisfazione e speranza. Una speranza che la riapertura non sia solo temporanea, che si possa cominciare a pensare al futuro, a programmare nuove stagioni teatrali nei prossimi mesi, ad avere quella continuità che da oltre un anno è mancata.

Una rassegna che è proprio un miracolo

Nomen omen come dicevano i latini, Milagro un po’ per la velocità in cui è stata organizzata, un po’ per la poca speranza degli operatori circa la riapertura estiva e soprattutto per l’alta qualità degli spettacoli, è davvero un miracolo. Dal 6 luglio al 10 agosto, come annunciato da Alessandro Berdini, arriveranno grandi nomi a Latina per proporre un sorta di viaggio letterario all’interno del teatro: i grandi classici come Iliade, Eneide e Odissea rivisti in chiave moderna e portati in scena da attori del calibro di Massimo Popolizio e Massimo Vertumuller. Per poi passare ad altri imprescindibili della letteratura italiana come l’Orlando Furioso portato in scena da Clemente Pernarella, o gli omaggi ad Anna Maria Ortese e Alda Merini con Iaia Forte e Alessio Boni, per poi passare alla modernità con Antonio Rezza ed Edoardo Leo. Fuori rassegna, ma sempre organizzati in collaborazione con l’Amministrazione Comunale arrivano inoltre Massimo Ranieri al Coni, il Festival Internazionale di Musica all’arena Cambellotti, un omaggio ad Aldo Bassi e infine lo spettacolo comico di Maurizio Battista.

La cultura il territorio

La rassegna che inizierà presso l’Arena del Cambellotti, come ha spiegato Clemente Pernarella, proseguirà anche a Pontinia, nell’arena approntata per l’occasione sotto la Torre Idrica e a Ninfa. Milagro vuole essere la prima edizione di una manifestazione che racconti il territorio attraverso la cultura ogni estate. Da qui il nome che richiama sia l'omonimo film di Robert Redford del 1988 che parla di beni indispensabili (l’acqua nella pellicola e in questo caso la cultura come strumento di ripartenza) che l’acronimo Mutazioni, Integrazione, Linguaggi nell’Agro, dunque la storia del nostro territorio. Per questo realtà consolidate del territorio come la Ventidieci, il Fellini di Pontinia, Gianluca Cassandra e il Teatro Moderno, Alfredo Romano e l’Associazione Eleomai e molte altre si sono unite con la collaborazione delle amministrazioni pubbliche e dell'ATCL per ripartire insieme, per moltiplicare le forze, le energie, le idee e il lavoro per prepararsi al futuro, quanto mai incerto, ma che oggi si tinge del colore della speranza di una continuità.

Tornare alla normalità e fare rete

È stato il sindaco Coletta a ribadire per primo quanto la cultura in questo momento in cui proviamo, con il dovuto senso di responsabilità e attenzione, a riprendere le normali attività quotidiane, sia importante, come la cultura e in particolare il teatro siano un modo di stare insieme e condividere un’esperienza comune. In questo senso il ruolo dell’Amministrazione Pubblica è quello di facilitare questa unione, a partire dalla collaborazione tra le realtà culturali della città. Il compito della politica in questo momento è quello di promuovere la cooperazione tra le forze del territorio, per ripartire, per offrire intrattenimento di qualità ai cittadini e soprattutto per non farsi concorrenza l’un l’altro. Come ha sottolineato Luca Fornari, fare rete tra imprese culturali e amministrazioni comunali diventa uno strumento per acquisire maggiore forza, permettere a molti di lavorare e offrire al pubblico spettacoli di qualità, grazie ai quali tornare ad aggregarsi e a vivere in sicurezza la socialità. È proprio questa unione di varie associazioni, fondazioni, e realtà culturali del territorio coadiuvate da ATCL che ha permesso di organizzare una rassegna di alta qualità come Milagro.

Rivalutare le professioni della cultura

Durante la pandemia le prime attività a chiudere e le ultime a riaprire sono state proprio quelle culturali, che nell’ultimo anno hanno sofferto molto per la mancanza totale di lavoro e la costante incertezza sul futuro. Sebbene la cultura non si sia fermata del tutto con gli eventi on line ormai, anche se con le dovute accortezze, è tempo di tornare allo spettacolo dal vivo, è tempo per le maestranze e gli attori di tornare a lavorare. Come sostiene Luca Fornani, troppo spesso i mestieri e le realtà legati alla cultura non vengono equiparati agli altri settori. C’è grande professionalità e grandi competenze che entrano in gioco e purtroppo spesso non vengono riconosciute. La Regione Lazio sta muovendo i primi passi in questo senso, ma la strada è ancora lunga, per questo è ancora più importante riuscire a fare rete e sostenersi a vicenda. Simbolico in questo caso è l’evento, annunciato dall’assessore Di Francia, che precederà il primo spettacolo della rassegna il 6 luglio, dedicato proprio ai lavoratori dello spettacolo.

L’annuncio di una rassegna che è simbolico in questo periodo, infonde speranza nel futuro, sottolinea come la cultura sia un punto cardine per la ripartenza, come uno spettacolo teatrale possa diventare un momento importante di ritrovata aggregazione, in sicurezza e negli splendidi spazi della nostra provincia. Ma siamo solo all'inizio, come ha annunciato l'Assessore Di Francia, Milagro non sarà la sola rasegna di eventi estivi a Latina: sarà pubblicato a giorni un bando per eventi che si terranno presso l'Arena del Museo Cambellotti e presso i Giardini del Palazzo Comunale fino a settembre.

Qui il ricco programma di spettacoli dal vivo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milagro: rassegna estiva di musica e teatro all'arena del Museo Cambellotti

LatinaToday è in caricamento