rotate-mobile
Il cordoglio

Addio a Teresa Buongiorno: lutto per la morte della celebre scrittrice per ragazzi

E’ stata una delle autrici che più hanno contribuito alla produzione di letteratura per ragazzi; all’età di 91 anni si è spenta nella sua abitazione a Latina. Il 24 maggio l’ultimo saluto; il cordoglio del sindaco Coletta e di tutta l'Amministrazione

E’ venuta a mancare nel pomeriggio di ieri la giornalista e scrittrice Teresa Buongiorno Veroi. Una delle autrici che più hanno contribuito alla produzione di letteratura per ragazzi di alta qualità e rinnovatrice della “tv per ragazzi” della Rai, si è spenta all’età di 91 anni nella sua abitazione a Latina circondata dall'affetto dei figli, il giornalista e collega Vittorio Buongiorno e Lucietta.

Autrice dal 1977 di oltre 40 tra romanzi storici e favole, conquistando numerosi premi e con decine di traduzioni all’estero, è stata tra le protagoniste della letteratura italiana per ragazzi dell'ultima parte del Novecento, autrice del Dizionario della Letteratura per ragazzi e del Dizionario della Fiaba. I funerali saranno celebrati domani, martedì 24 maggio, alle 10.30, nella Cattedrale di San Marco a Latina, dove si era trasferita alcuni anni, destinando una parte del suo fondo alla biblioteca comunale Aldo Manuzio.

Cordoglio per la morte di Teresa Buongiorno Veroi è stato espresso dal sindaco di Latina Damiano Coletta e da tutta l'Amministrazione comunale. "L’attività culturale ed educativa portata avanti da Teresa Buongiorno – ha detto il primo cittadino  – ha oggi per tutti noi un valore inestimabile. Ha dedicato la sua vita ai giovani e il suo messaggio sulla forza della lettura nella crescita di ragazzi e ragazze è un patrimonio di tutte le famiglie italiane. Ai suoi cari desidero porgere le più? sentite condoglianze a nome dell’intera citta? di Latina". E anche il sindaco di Cisterna Valentino Mantini e l’Amministrazione comunale si uniscono al dolore di Vittorio Buongiorno e della sua famiglia. "Teresa Buongiorno Veroi è stata tra le protagoniste della letteratura italiana per giovani . Ha dedicato la sua vita all’incontro e al dialogo con le ragazze e i ragazzi delle scuole d’Italia. Al direttore Vittorio Buongiorno va il nostro sincero cordoglio".

Chi era Teresa Buongiorno

Nata a Roma nel 1930, dove si era laureata in storia medievale all'Università "La Sapienza", alla scuola di Raffaello Morghen e Arsenio Frugoni, Teresa Buongiorno ha lasciato la carriera accademica e si è dedicata al giornalismo, lavorando per quotidiani e periodici, in radio e in televisione. A partire dagli anni Sessanta si è interessata della produzione per ragazzi cinematografica, televisiva, editoriale, scolastica e teatrale. Per quindici anni ha firmato una rubrica fissa sul "Radiocorriere Tv" dedicata alla cultura dell'infanzia ("Dalla parte dei piccoli") e dal 1969 ha avuto l'incarico di rinnovare i programmi tv della Rai per bambini, lavorando con lo scrittore Gianni Rodari e poi con l'artista Emanuele Luzzati e lo scrittore Marcello Argilli. Dopo aver ideato il celebre programma "Il paese di Giocagiò", presentato da Sabrina Giuffrè e Marco Danè, negli anni Ottanta ha fatto parte dell'equipe che ha creato la fortunata trasmissione Rai per bambini "L'albero azzurro".

Furono poi Raffaele Crovi e Bianca Pitzorno a convincerla a cimentarsi con il romanzo per ragazzi, soprattutto a carattere storico. Esordì con "Ragazzo etrusco" (Rusconi) nel 1977 e da allora i suoi numerosi libri sono stati pubblicati da Salani, Mondadori, Piemme - Il Battello a Vapore, Einaudi Ragazzi, Laterza Ragazzi, Disney Libri, Fatatrac, Vallardi, Sei, Corbaccio. Tra i suoi libri pubblicati da Salani figurano "Olympos, diario di una dea adolescente" (undici edizioni), "Il ragazzo che fu Carlo magno" (Premio Andersen), "Giovanna d'Arco, la ragazza dal vestito rosso" (Premio Elsa Morante), "Camelot. L'invenzione della tavola rotonda" (White Ravens), "Il vento soffia nella foresta", "La stella di tramontana".

Teresa Buongiorno ha fatto parte del comitato scientifico della Treccani Ragazzi e ha documentato il rinnovamento pedagogico in corso nell'editoria per ragazzi. Ha pubblicato il "Dizionario della fiaba" e "Dizionario di letteratura per ragazzi", punti di riferimento fondamentali per genitori e insegnanti- Per Einaudi Ragazzi ha scritto una "Grande storia del mondo" in sei volumi. Per la Eri-Edizioni Rai ha curato i trentasette quaderni di "La Scuola si aggiorna" nell'ambito della convenzione Rai-Ministero Pubblica Istruzione.

Al collega Vittorio Buongiorno e a tutta sua famiglia le più sentite condoglianze da parte di tutta la redazione di LatinaToday 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Teresa Buongiorno: lutto per la morte della celebre scrittrice per ragazzi

LatinaToday è in caricamento