menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premio di poesia Libero De Libero: la premiazione dei vincitori

Si è tenuta in diretta streaming la cerimonia di chiusura della XXXVI edizione del premio nazionale di Poesia Libero De Libero

Si è tenuta sabato 16 gennaio la cerimonia di chiusura del Premio Nazionale di Poesia “Libero De Libero”.

La premiazione dei vincitori, che ha concluso la XXXVI edizione del premio di poesia, si è tenuta presso l’ex chiesa di san Giovanni Gerosolimitano ed è andata in diretta streaming per permettere al pubblico di assistervi rispettando le vigenti norme anti COVID.

Vincitrice di questa edizione la poetessa di Fondi Federica Sanguigni con la silloge “È una strada impervia” che verrà presto pubblicata con la seguente motivazione “Una poesia toccante e vibrante la sua, basata sull’introspezione e il senso della vita. Esperienze, delusioni, il tormento dell’oblio caratterizzano il suo percorso dell’animo richiamato a molteplici aspirazioni. Un taglio poetico che ci richiama alla lirica deliberiana. Contemplazione della realtà attraverso lo stimolo e l’aspirazione della Poesia. E lo sguardo si rivolge ai temi sociali intrisi nella poetica di Federica Sanguigni capace di trasmettere emozioni nelle quali ci identifichiamo”.

Tra i finalisti anche Mario Narducci con “Via delle bone novelle”, Stefano Di Pietro, con “Il tetto della casa sull’albero” e Luca Agostini con “Le mie prime poesie”. Una menzione speciale è stata assegnata a Cosmo Pasciuto, con la raccolta “Il lampionaio delle stelle”.

Nel corso della cerimonia il dottor Gino Fiore ha declamato le poesie dei finalisti e alcune composizioni di Libero De Libero. Erano presenti diverse autorità: il sindaco Beniamino Maschietto, il vice-sindaco Vincenzo Carnevale e l’eurodeputato Salvatore De Meo.

Durante la serata sono intervenuti inoltre alcuni relatori: don Luigi Mancini, che ha esposto un excursus culturale dal titolo “De Libero e la Pandemia”, approfondendo il rapporto tra poeti e scrittori e le epidemie che hanno segnato la storia; la scrittrice Valentina Notarberardino che attraverso un contributo video ha sviluppato un raffronto tra il suo precedente lavoro “Poesie” di “de Libero” e il significato del “paratesto” racchiuso nel suo ultimo libro “Fuori di testo”; l’amico di Libero De Libero Gerardo Vacana che di anno in anno propone nuovi aspetti sulla figura e l’opera del poeta; Il presidente del Consiglio provinciale di Frosinone Luigi Vacana ha evidenziato la simbiosi che sussiste tra la terra pontina e la Ciociaria, tra Fondi e Patrica in nome di Libero de Libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento