menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tiziano Ferro durante la diretta Instagram mostra il Grammy Award vinto nel 2012

Tiziano Ferro durante la diretta Instagram mostra il Grammy Award vinto nel 2012

Tiziano Ferro si racconta ai fan nel giorno dell’uscita del nuovo album e del documentario

Lunga diretta instagram con i fan per il cantautore di fama internazionale che non dimentica mai la sua amata Latina

Una giornata davvero importante il 6 novembre per il nostro Tiziano Ferro e tutti i fan che lo seguono da tutto il mondo: con una diretta Instagram di ben 40 minuti stamattina alle ore 8.00 ha annunciato non solo l’uscita dell’album “Accetto Miracoli: le esperienze degli altri” ma anche un documentario sulla sua vita “Ferro” disponibile da oggi sulla piattaforma Amazon Prime.
 “È la prima volta che non sono in Italia quando esce un nuovo disco” dice, e ancora “Mi mancate tanto, vorrei essere lì ma le limitazioni dei viaggi non me lo hanno consentito”. Per questo ha deciso di condividere con i fan questo momento intimo (ma non troppo con oltre 125mila visualizzazioni in poche ore) e felice sul suo profilo Instagram.

Un album di splendide cover

Preceduto dal primo singolo “Rimmel” celebre successo di Francesco De Gregori uscito in settembre e dal secondo “E ti vengo a cercare” tra le canzoni più intense di Franco Battiato uscito il 30 ottobre, arriva oggi 6 novembre in tutti gli store musicali la seconda parte di Accetto Miracoli. Un album di cover registrate durante il lockdown quasi per gioco, per tenersi occupati, per cantare le canzoni che avrebbe voluto scrivere lui, senza pensare che sarebbero potute finire in un album. Grandi successi della storia della musica italiana, grandi autori, grandi interpreti rivisti dalla calda voce di Tiziano Ferro, che si aggiungono alle cover cantate allo scorso Festival di Sanremo. Un modo per scoprire gli amori musicali del cantautore pontino e per riascoltare splendide canzoni riarrangiate e reinterpretate.

Il documentario su Amazon Prime

Sempre oggi, 6 novembre, arriva “Ferro” un documentario di Beppe Tufarulo di circa 75 minuti che racconta Tiziano Ferro non solo come musicista ma soprattutto come uomo. “Prima di sapere che bisognava trovare un titolo che andasse bene in diverse lingue – afferma Tiziano durante la sua diretta Instagram – mi sarebbe piaciuto che il documentario si intitolasse L’Anagramma del Mio Nome perché in questo film ci sono tante parti di me sparse, tanti pezzi che messi insieme compongono la mia vita”.  E infatti il film tocca argomenti per lui fondamentali come la sua famiglia d’origine, l’amata Latina, l’amore, l’unione, l’amicizia, l’esperienza di Sanremo e la parentesi distruttiva del periodo in cui beveva. Un tema particolarmente sentito dal nostro Tiziano perché troppo spesso si parla di abusi ed eccessi ma mai di come uscirne, “non si racconta mai il lieto fine” dice con il sorriso di chi è risalito vittorioso da un abisso. Un problema molto diffuso anche in Italia ma sul quale si fa poca informazione. Un documentario che parla anche di spiritualità e fede, non in una religione specifica, ma del sentimento di gratitudine verso chi ha creato un universo di cui poco conosciamo e poco capiamo, ma che è prezioso per tutti noi.  
Il documentario sarà rilasciato in tutto il mondo latino-americano: centro e sud America, Spagna, Portogallo e in Italia.

Una chiacchierata intima con i fan

Un fenomeno più unico che raro Tiziano Ferro, che ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo, acclamato da critica e pubblico, con un tour mondiale purtroppo bloccato dalla pandemia di Coronavirus, che chiacchiera amabilmente con i suoi fan come fosse a cena con ognuno di loro rispondendo ai messaggi, facendo battute, mostrando il nuovo tatuaggio la parola Compassione (per lui concetto importante, da tenere a mente perché lo protegge dalla rabbia e dal risentimento e lo riporta con i piedi per terra), il Grammy Award vinto nel 2012 per aver scritto una canzone per l’album Impression di  Chris Botti, grande artista jazz, di cui non aveva mai parlato con nessuno e che ora mostra orgoglioso.

Una chiacchierata a cuore aperto dove non nasconde la sua preoccupazione per l’attuale situazione sanitaria in Italia e in tutto il mondo, e soprattutto la nostalgia della sua famiglia e della sua città natale “è complesso essere lontani da casa, perché a prescindere da dove vivi, casa rimane dove è parcheggiato il tuo cuore”. Una chiacchierata quasi sussurrata (a Los Angeles era passata la mezzanotte e il marito dormiva della grossa nella stanza accanto) durante la quale per la prima volta si sbilancia e parla di politica facendo riferimento alle elezioni del Presidente degli Stati Uniti, al clima di paura che si vive in questi giorni nelle grandi città come Los Angeles e New York e al suo desiderio che cambi presto qualcosa.

Tiziano Ferro non si smentisce mai, ragazzo umile e dal cuore d’oro che invece di fare promozione al disco, accenna ai progetti in cantiere per supportare il Music Innovation Hub, un fondo istituito già da tempo per aiutare i lavoratori del mondo della musica. Un ragazzo come tanti che saluta gli amici e i famigliari lontani, che ringrazia i fan per l’affetto e chiude la diretta augurandosi di poter tornare ad abbracciare presto tutti quanti.

Eccoci!

Un post condiviso da Tiziano Ferro (@tizianoferro) in data:

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento