Il Gatto e la Volpe in scena all’Auditorium Costa di Sezze

Appuntamento di chiusura per la quarta edizione della rassegna teatrale per il pubblico più giovane Famiglie a Teatro promossa e sostenuta da ATCL Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, e Comune di Sezze, che ha visto la direzione artistica di Julia Borretti di Matutateatro.

Sabato 24 febbraio alle 17.30 presso l’Auditorium Mario Costa di Sezze andrà in scena Il gatto e la volpe (Aspettando Mangiafuoco) a cura della Compagnia Teatro del Cerchio di Parma.

In questo divertente spettacolo si conosceranno meglio i celebri personaggi che ingannano Pinocchio e lo vendono a Mangiafuoco, il Gatto e la Volpe (interpretati da Mario Aroldi e Mario Mascitelli) creati dal genio di Collodi.

Mentre i due manigoldi aspettano il perfido burattinaio, raccontano l’un l’altro la loro storia, le vicende che li hanno portati a vivere di furti, raggiri ed espedienti. E se l’impianto ricalca un po’ Aspettando Godot di Beckett, il testo e la situazione è riadattata per divertire e intrattenere i bambini, con un ritmo serrato e momenti davvero spassosi.

Uno spettacolo che coniuga un testo semplice con i grandi classici della letteratura e del teatro, senza annoiare ma catturando l’attenzione di grandi e piccini.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • CoronArte, gli artisti si raccontano in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 marzo al 5 giugno 2020
    • profilo Instragram di Andrea Speziali
  • A Piana delle Orme torna Elettron

    • Gratis
    • dal 13 al 14 giugno 2020
    • Museo di Piana delle Orme
  • Il Maggio dei Libri con Sintagma

    • Gratis
    • dal 6 al 31 maggio 2020
    • pagina facebook e sito di Sintagma
  • Maggio dei Libri: gli autori locali on line

    • Gratis
    • dal 14 maggio al 2 giugno 2020
    • pagine facebook delle associazioni promotrici
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento