Concerto del Duo Maria Paola Balassone e Lillina Moliterno

Il concerto per la Memoria Posa della Prima Pietra che l’associazione Convivium Pro Musica, nell’ ambito del Sabaudia Musica Festival, ha sempre omaggiato in ricordo di questo avvenimento che, il 5 agosto del 1933, diede inizio,con la posa della prima pietra, alla costruzione della città di Sabaudia.

Quest’anno l'evento riveste un significato particolare sia in relazione all’ emergenza Coronavirus, che ci ha costretti per tre mesi al cosiddetto lockdown, sia al recente riconoscimento, da parte del Presidente della Repubblica, dello status di città al comune di Sabaudia.

Infatti il 5 agosto alle ore 19.00 si terrà in piazza del comune il Consiglio Comunale Straordinario per la Presa d’atto del titolo onorifico e la manifestazione si concluderà con il concerto del Duo Maria Paola Balassone e Lillina Moliterno.

Le due artiste sono entrambe profondamente legate alla città di Sabaudia, in particolare Maria Paola Balassone, che ha fondato nel 1988, insieme al Maestro Francesco Belli, il Convivium Pro Musica, associazione che, da trentadue anni, svolge una proficua azione di promozione musicale ricevendo a Sabaudia artisti di fama internazionale.

Per l’occasione il Duo propone un viaggio dedicato all’Amore: Mi amor tiene dos vidas para amarte …; si parte da un sonetto d’amore di Pablo Neruda che dialoga con la Canciòn di Ruiz Pipò per trasferire poi la relazione passionale alla propria città, vista attraverso le immagine poetiche dei poeti sabaudiani Rodolfo Carelli e Mario di Legge inserite nella Danza del compositore spagnolo Pipò.

La seconda parte del programma è dedicata alle poetica amorosa del Metastasio, che tanta parte ha avuto nel repertorio per voce e chitarra dell’Ottocento, con le Arie e le Cavatine, op. 65 e op. 39, di Mauro Giuliani e la Grande Aria dall’ op. 61 di Ferdinando Carulli.
Conclude il programma l’evocazione di Sabaudia con le poesie del grande artista Emilio Greco che ha voluto lasciare in eredità alla città nel Parco le sue opere che oggi sono custodite e fruibili dal pubblico nel Museo a lui intitolato nel Palazzo Comunale; a dialogare con le parole del poeta la suggestiva musica del preludio VII del compositore messicano Manuel Maria Ponce; ed infine tre magici Cantares Populares di Federico Garcia Lorca: Zorongo, Anda Jaleo e La Tarara.

Un serata dunque sospesa tra musica, poesia e immagini, quelle dell’architetto Luca Falzarano anche lui sabaudiano; la performance proposta dal Convivium Pro Musica propone un viaggio evocativo e suggestivo sull’amore passionale e quello per la propria città, coniugando parola, suono, immagine e architettura, sollecitando così, attraverso gli universali linguaggi, le emozioni ed i ricordi di tutti coloro che vorranno lasciarsi trasportare, guidati dalla sensibilità delle due musiciste e dall’ architettura del luogo, nel mondo dell’arte e dell’inconscio.
Un ringraziamento particolare all’A mministrazione Comunale che contribuito e permesso l’evento.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Linea Verde: su Rai Uno Sezze, Norma e Sermoneta

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2021
    • Norma, Sezze e Sermoneta
  • Sermoneta protagonista di Linea Verde su Rai Uno

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2021
  • Bassiano protagonista di Borghi d’Italia

    • Gratis
    • dal 23 al 31 gennaio 2021
    • trasmissione tv
  • Le opere di Rosy Losito in mostra per MAD alla Benacquista Assicurazioni

    • Gratis
    • dal 10 gennaio al 5 febbraio 2021
    • Benacquista Assicurazioni
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LatinaToday è in caricamento