Lunedì, 25 Ottobre 2021
Eventi

Presentata "Digital Life: Play", arte e tecnologia a Palazzo M

L’esposizione affianca le nove settimane di mostra a La Pelanda (dal 9 ottobre al 30 novembre) creando un ponte ideale tra Roma e Latina

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione della rassegna DIGITAL LIFE: PLAY/LATINA presso il Palazzo M, location scelta come sede dell’evento a Latina.

Arte e tecnologia a Latina, dal 16 Ottobre al 1 Novembre al Palazzo M con la seconda sezione di Digital Life: Play, il progetto dedicato alle arti digitali ideato e creato dalla Fondazione Romaeuropa su impulso della Regione Lazio in uno degli spazi più rappresentativi dell’architettura razionalista sul territorio laziale. L’esposizione affianca le nove settimane di mostra a La Pelanda (dal 9 ottobre al 30 novembre) creando un ponte ideale tra Roma e Latina.

Alla conferenza stampa era presente l’Assessore alla Cultura della Regione Lazio Lidia Ravera e il Sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi che ha ringraziato l’assessore e la Fondazione Romaeuropa per aver scelto Latina per questo evento:

Roma ha già tantissime attrattive e dirottare l’attenzione verso una città giovane e moderna come Latina è una opportunità importante – ah detto il sindaco Di Giorgi - L’arte digitale è un’arte giovane proiettata verso il futuro. La città di Latina è nata nella stessa ottica di proiezione ed evoluzione futura.

Queste opere e questi incontri sono nuove forme di un mondo che va verso il digitale. Apprezzo molto l’idea della performance urbana, le opere interattive e integrative che avremo modo di vedere in questi giorni costituiscono momenti creativi e artistici di sicuro valore e stimolo. Invito tutti ad assistere ai tanti eventi di questa bella iniziativa.     Sono orgoglioso della scelta di Latina perché questo sarà il futuro di tanta arte e non solo di Latina”

La manifestazione inizia il 16 ottobre con l’intervento outdoor Fino a qui di Daniele Spanò. Con la collaborazione di Luca Brinchi e Roberta Zanardo di Santasangre, l’artista romano trasfigura le architetture di Palazzo M attraverso proiezioni multimediali, accogliendo lo spettatore in uno spazio reinventato capace di suggerire nuove visioni.

Qui il pubblico potrà suonare il Laser Wave Pendulum del musicista e compositore Pietro Pirelli: un’arpa costruita con corde di luce tese tra gli estremi dello spazio architettonico, utilizzato come tavola armonica e cassa di risonanza di un grande strumento musicale interattivo. Il ritmo variabile e ciclico della natura, il moto dell’acqua, lo scorrere del tempo e il suo rapporto con l’uomo sono, invece, i temi dell’installazione Frozen Nature di Noidea Lab, il duo composto dai designer Mauro Pace e Saverio Villirillo: una cascata artificiale il cui flusso puó essere interrotto dal pubblico fino a "congelare" e isolare una singola goccia d'acqua.

Digital Life: Play/Latina è anche ricerca musicale con un calendario di performance live per esplorare le più diverse tipologie di produzione sonora.

Pentole, posate e piatti suonano insieme a chitarra, clarinetto e fisarmonica nel live di Musica da Cucina, presentato da Seminaria Sogninterra insieme a Fabio Di Salvo, artista poliedrico e cofondatore del progetto Quiet Ensemble, che in Teiuq si concentra sull’esperienza sonora attraverso un collage di suoni e campionature provenienti da canzoni folk e canti religiosi.

Simone Pappalardo in Fields, avvalendosi delle professionalità del Conservatorio di Latina O. Respighi e dei musicisti del Collettivo Circuiterie costruisce un’orchestra di suoni di scarti e oggetti riciclati e reinventati.  Sassofono solista ed elettronica si incontrano con l’Electro Sax Duo di Laura Venditti e Raffaele Riccardi, per un live a cura del Conservatorio Statale si Musica O.Respighi, mentre Vincenzo Core & Fabio Scacchioli con Concerto Audiovisivo N°1 creano una sintesi perfetta tra immagine e suono. A Gregorio De Luca Comandini, Seminaria Sogninterra assegna il compito di stimolare la consapevolezza uditiva e valorizzare il potenziale comunicativo del suono all’interno del contesto architettonico ed urbano.

Folk ed elettronica si mescolano magicamente nei live di Rhò, nome sempre più apprezzato nel panorama della musica indipendente italiana, le cui canzoni sono state scelte da Ridley Scott per il suo film Killing Kennedy.

Sono due le giornate di live a cura dell’Associazione Culturale A.R.c.I “La Freccia” che con E-cor Ensemble, Vertrek, Giovanni Paolo Liotta,  Eugenio Becherucci e l’Ensemble di chitarre L.Refice introduce gli spettatori nella vasta gamma degli stili legati all’elettronica, al sound design, alla sperimentazione con laptop e all’elettroacustica.

Il talk Comporre Installazioni Sonore-Visive in collaborazione con Seminaria Sogninterra invita gli spettatori a riflettere sulla fusione tra musica e visione, tra performance e installazione e sulla modalità di intervento del suono sullo spazio.

Digital Life: Play/Latina è promossa da Regione Lazio e Fondazione Romaeuropa nell’ambito del Romaeuropa Festival 2014 e realizzata in collaborazione con Seminaria Sogninterra e Associazione Culturale A.R.c.I “La Freccia”  e il Comune di Latina.

Apertura al pubblico: 16 ottobre 2014

Orario mostra: tutti i giorni dalle 16.00 alle 22.00 nei giorni indicati in calendario

- L’orario della mostra è prorogato nei giorni di spettacolo -

Ingresso Libero

Info e aggiornamenti su www.romaeuropa.net 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentata "Digital Life: Play", arte e tecnologia a Palazzo M

LatinaToday è in caricamento