Valerio Bianchini alla Feltrinelli di Latina presenta "Le mie Bombe"

Un appuntamento da non perdere quello di lunedì 20 novembre alle ore 17.30 alla libreria Feltrinelli di Latina: il coach Valerio Bianchini presenta il libro “Le mie bombe”, un excursus tra curiosità e aneddoti sugli ultimi 50 anni di basket italiano (casa editrice: Bradipolibri).

Nella prefazione del libro, scritto da Paolo Viberti, il giornalista Franco Arturi de La Gazzetta dello Sport definisce Bianchini il Montanelli dei coach italiani per intelligenza, creatività, estro e dote di intrattenitore. Qualità che oggigiorno difficilmente si riscontrano negli allenatori di oggi.

«Cresciuto nella Milano dei mille allenatori di successo, formatosi sul marciapiede degli oratori, alla scuola dei migliori maestri del tempo, con il dovuto studio dei sacri testi americani, Valerio Bianchini è stato un motivatore insuperato nella storia del basket italiano: la sua narrazione, riversata su giocatori e media, non ha eguali per ricchezza e inventiva».

Non resta allora che ascoltare i segreti e gli episodi più curiosi del basket dalla viva voce del coach milanese: nel suo palmares 3 scudetti con Cantù, Roma e Pesaro, 2 Coppe dei Campioni, 1 Coppa Intercontinentale e 1 Coppa delle Coppe. Negli anni '80 le squadre da lui allenate rivaleggiano spesso per il primato contro l'Olimpia Milano di Dino Meneghin, alimentando la sua competizione sportiva con l’amico rivale Dan Peterson.

Bianchini ha guidato la Nazionale Italiana in occasione dei Mondiali di Madrid del 1986 e degli Europei di Atene del 1987, dal 2013 fa parte dell’Italia Hall of Fame. Oggi, oltre ad essere un opinionista televisivo e radiofonico, insegna nelle aziende e nelle scuole il cosiddetto “team building”, ovvero la capacità di fare squadra perché il valore e l’importanza del gruppo sono prerogative essenziali per conseguire risultati nello sport, nel lavoro e nella vita di tutti i giorni.

A Latina è di casa ogni anno con il torneo di basket “Tosarello” essendone il testimonial dal 2014: il “Vate” del basket ha voluto scegliere proprio il capoluogo pontino per raccontarsi e raccontare la sua trentennale carriera in serie A, con i suoi indimenticati compagni di viaggio sul parquet: da Pierluigi Marzorati e Antonello Riva a Larry Wright e Fulvio Polesello, da Walter Magnifico e Andrea Gracis a Darwin Cook, da Carlton Mayers e Darren Daye a Dominique Wilkins fino alla storica partita a Madrid contro i Boston Celtic di Larry Bird.

Ma i suoi ricordi spaziano da Drazen Dalipagic a Mike D’Antoni, da Bob Mcadoo a Moses Malone, da Bob Morse a Oscar Schmidt. Con il suo personale tributo al grande giornalista Aldo Giordani, un maestro della comunicazione «capace di entrare nelle case degli italiani con il suo garbo e la sua competenza».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Presepi e Ricordi: la mostra a Sermoneta

    • Gratis
    • dal 31 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Palazzo Caetani
  • Piranesi a Cori: la città celebra i 300 anni dalla sua nascita

    • dal 17 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo della Città e del Territorio
  • Famiglie a Teatro: la settima edizione al Costa di Sezze

    • dal 25 ottobre al 13 dicembre 2020
    • Auditorium Mario Costa
  • Volare Concerto a Domenico Modugno: on line lo spettacolo di e con Gennaro Cannavacciuolo

    • Gratis
    • 4 dicembre 2020
    • Evento on line
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento