Fondi comune “plastic free”: l’ordinanza del sindaco. Multe fino a 500 euro

Il provvedimento dispone il divieto di somministrazione di cibi e bevande in contenitori di plastica. De Meo: “E’ anche una sollecitazione ad una autonoma e sensibile riduzione dell’utilizzo di materiali monouso”

Fondi diventa un comune “plastic free”. E’ stata pubblicata ieri l’ordinanza sindacale che dispone il divieto di somministrazione di cibi e bevande in contenitori di plastica, prevedendo un arco temporale necessario al consumo delle eventuali scorte di magazzino già acquistate dagli esercenti interessati.

Dal 3 giugno, spiegano dall’Amministrazione comunale, è vietato “a tutti gli esercizi pubblici di somministrazione di alimenti e bevande (sia attività commerciali che artigianali e ricettive) presenti sul territorio comunale di somministrare ai propri clienti alimenti e bevande in materiale monouso non biodegradabile e non compostabile, come ad esempio posate, piatti, vassoi, bottiglie, bicchieri, coppe, ciotole, cannucce, mescolatori per bevande. Il divieto si estende anche ad associazioni, società, comitati, enti, in occasione di feste e manifestazioni pubbliche di qualsiasi genere”.

E’ consentito l’utilizzo delle eventuali scorte giacenti nei magazzini di materiale monouso non biodegradabile e non compostabile, e comunque non oltre il 30 Giugno 2019.

In caso di inosservanza, ai trasgressori sarà comminata a norma di legge una sanzione da 25 a 500 euro. Sono preposti alla verifica del rispetto delle disposizioni dell’ordinanza la Polizia Locale, gli Organi di Polizia nonché “tutti i soggetti cui è attribuita la competenza di applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie”.

“Con il suddetto provvedimento, sulla scia delle recenti direttive europee finalizzate alla riduzione sensibile dell’uso delle stoviglie in plastica monouso quale intervento essenziale per la salvaguardia ambientale, l’Amministrazione intende impegnarsi a rendere Fondi “Comune Plastic Free”, ossia libero dalla plastica, nella consapevolezza che le Istituzioni debbano essere le prime a dare il buon esempio.

“Da anni l’Ente è impegnato nella riduzione della produzione di rifiuti – affermano il sindaco Salvatore De Meo e l’assessore all’Ambiente Roberta Muccitelli – sostenendo e promuovendo tutte quelle azioni volte a implementare il principio della sostenibilità ambientale con specifiche campagne di comunicazione, tra cui la recente “Vivere Fondi #plasticfree”, anche utilizzando le manifestazioni pubbliche come veicolo informativo. Il provvedimento scaturisce anche dal positivo confronto avuto in più occasioni con i rappresentanti di categoria degli esercizi pubblici cittadini, che hanno condiviso con l’Amministrazione comunale la necessità di intraprendere azioni concrete per la riduzione dei rifiuti plastici, ed è stato recepito positivamente e in maniera unanime dalle Commissioni congiunte Ambiente e Attività produttive. Questa ordinanza va intesa dalla cittadinanza e da esercenti pubblici e operatori commerciali non solo come un divieto ma quale sollecitazione ad una autonoma e sensibile riduzione dell’utilizzo di materiali monouso in plastica in considerazione dell’impatto devastante che essi hanno sull’ambiente. Dire no al consumo di plastica monouso è un atto di civiltà e di amore per l’ambiente in cui noi e i nostri figli viviamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

Torna su
LatinaToday è in caricamento