Green

Laghi nel Lazio, i risultati dei prelievi. Legambiente: “Ancora troppe criticità”

L'indagine Goletta dei Laghi: su 22 prelievi, 12 punti risultano inquinati o fortemente inquinati, di questi 4 nei laghi pontini. Partono gli esposti di Legambiente

Sono stati presentati i risultati del monitoraggio microbiologico effettuato dai tecnici della Goletta dei Laghi nel Lazio. Una volta conclusi i campionamenti è stato tracciato il bilancio della situazione dei laghi nel territorio laziale dove, come commenta Legambiente, sono state riscontare “ancora troppe criticità”. Su 22 prelievi effettuati 12 punti risultano inquinati o fortemente inquinati, di questi 4 nei laghi pontini di Paola, Fogliano e Fondi - su 6 prelievi -.

La situazione analizzata da Legambiente 

“Le analisi della Goletta dei laghi confermano nuovamente la presenza di troppi punti critici nei laghi del Lazio, straordinarie risorse naturali da preservare con molta più cura e maggior impegno - dichiara Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio –; ai comuni e agli enti territoriali interessati chiediamo di intervenire sui luoghi che segnaliamo, per risolvere le criticità puntuali emerse con evidenza incontrovertibile; non diamo alcun giudizio sullo stato di salute complessivo tantomeno patenti di balneabilità per la quale ci sono i controlli di Arpa Lazio, ma segnaliamo che nei laghi entrano troppi scarichi fognari non depurati che ne mettono a rischio la salute, il più delle volte peraltro, in punti non campionati dalle autorità competenti. Nei laghi pontini, molto più piccoli e fragili, i comuni e gli enti parco devono monitorate più e meglio gli scarichi fognari che dalla città di Sabaudia sversano nel Lago di Paola e quelli che da Fondi arrivano all’omonimo lago, ma anche frenare gli scarichi fecali che entrano nel lago di Fogliano. Per questi motivi abbiamo deciso di inviare esposti alle procure competenti per il Lago di Bolsena e per i Laghi pontini, chiedendo che si possano così individuare le responsabilità degli scarichi fognari e di eventuali mancati controlli da chi avrebbe dovuto farne”. 

goletta_laghi_lazio_2018-2-2

I laghi pontini

Sui laghi pontini costieri, su 6 prelievi effettuati, ben 4 punti risultano con valori fuori dai limiti per presenza di organismi microbiologici di origine fecale. “Nel Lago di Fogliano tra Latina e Sabaudia - spiegano da Legambiente - il punto di campionato sul Canale sulla Strada Litoranea 626 è risultato fortemente inquinato, punto che si trova peraltro all'interno dell'area dell'Ufficio Territoriale della Biodiversità - Parco Nazionale del Circeo - Località Cicerchia. Sul lago di Paola a Sabaudia è risultato entro i limiti il monitoraggio nei pressi della Strada di Selva Piana ma il Canale su Via Orsolini Cencelli è risultato fortemente inquinato, così come il Canale su Via dei Bersaglieri, entrambi provenienti da aree antropizzate. Più a sud è stato campionato in due punti anche il Lago di Fondi: il prelievo sul Canale su Via Acquachiara, proveniente dalla città di Fondi (LT) è risultato fortemente Inquinato, entro i limiti il Lago alla foce del canale Portella che arriva da Monte San Biagio".

Le note positive

“Da questi giorni di campagne e approfondimenti emergono anche aspetti positivi come la costruzione di molti Contratti di Lago, ed è importante e giusta l’istituzione da parte della Regione dell’ufficio di scopo per i Contratti di Fiume che ha un compito strategico da portare avanti in tutto il territorio laziale. 

L'analisi delle microplastiche

Sul lago di Bracciano e sul lago di Paola a Sabaudia, inoltre, i tecnici di Legambiente inisieme a quelli di Enea, hanno svolti i monitoraggi delle microplastiche in acqua. Sul primo l'esperimento era già stato avviato nel 2017. I risultati relativi al 2018, in termini di presenza e caratterizzazione dei frammenti di plastica, verranno presentati dopo le dovute analisi nel prossimo autunno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laghi nel Lazio, i risultati dei prelievi. Legambiente: “Ancora troppe criticità”

LatinaToday è in caricamento