Inaugurazione della Casa cantoniera di Borgo Grappa: sarà tappa della "Ciclopista del Sole"

La consegna ufficiale della struttura restaurata è avvenuta domenica scorsa. Farà parte di un progetto che incentiva il turismo lento e la mobilità sostenibile. Grande la partecipazione della comunità

Servizio fotografico dell'evento realizzato da Alessio Pagliari

Domenica scorsa, 9 settembre, si è tenuta l’inaugurazione della Casa Cantoniera di Borgo Grappa –Stazione del Sole. La Pro Loco Borgo Grappa, dopo aver effettuato gli interventi di manutenzione e ripristino della funzionalità degli ambienti, ha infatti “consegnato” l’immobile alla comunità del borgo. Presenti all’evento, oltre alla Pro Loco Borgo Grappa, il sindaco Damiano Coletta insieme all’assessore alle Attività Produttive Giulia Caprì e al consigliere comunale Dario Bellini,  l’Agenzia del Demanio, La Camera di Commercio di Latina, il Cesv e le associazione aderenti alla Rete Solidale Ciclopista del Sole.

L’immobile è stato assegnato dall’Agenzia del Demanio lo scorso mese di marzo, a seguito di un'aggiudicazione del bando “Valore Paese Cammini e Percorsi”, bando a cui la Pro Loco Borgo Grappa ha partecipato insieme alle associazioni della Rete Solidale. La Casa Cantoniera infatti è parte del Progetto “Ciclopista del Sole”, un programma nazionale a sostegno del turismo lento e della mobilità sostenibile che prevede il collegamento attraverso ciclopiste di tutta l’Italia, dal Brennero alla Sicilia, inclusa la Sardegna. Il programma è a sua volta incluso nel progetto europeo “Eurovelo 7”, che prevede l’attraversamento in bicicletta dell’Europa partendo da Capo Nord in Norvegia e passando per Malta, Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria e, appunto, Italia.

In futuro la Casa Cantoniera sarà quindi un punto di riferimento di questi progetti, attraverso l’allestimento di un’area per il noleggio delle biciclette e di uno spazio da adibire a bed & breakfast e punto di ristoro veloce per i viandanti, e dall’altro sede privilegiata per eventi a sostegno e valorizzazione delle risorse del territorio, quali l’artigianato, l’enogastronomia, l’agricoltura, il settore marittimo. L’evento è stato anche l’occasione per ripercorrere le tappe storiche della Casa Cantoniera, che, come risulta da fonti documentali dell’epoca, è stata edificata intorno agli anni ’30, in pieno periodo della bonifica della palude pontina, quale magazzino-pertinenza per il ricovero degli attrezzi da lavoro,  annesso alla Casa Cantoniera più grande ubicata nelle vicinanze e all’epoca destinata ad abitazione del Guardiano Idraulico. Qualche decennio dopo fu mutata la destinazione d’uso in abitazione e fu destinata a due famiglie. Significativa la partecipazione degli abitanti di Borgo Grappa, tanto che nella serata si sono superati i 300 accessi. L'evento è stato altresì l'occasione, per numerosi artigiani locali, per esporre le loro opere d'arte.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

Torna su
LatinaToday è in caricamento