“Adotta il verde” a Cisterna, assegnate 5 aree a società private: a primavera i lavori

Concluso l'iter del progetto dell'amministrazione per la riqualificazione delle aree verdi. Sindaco Della Penna: "Questo, secondo noi, è un metodo semplice ed efficace per prendersi cura della città in un momento molto difficile per le casse pubbliche"

Rotonda via Aldo Moro Cisterna

Entra nel vivoAdotta il verde a Cisterna, il progetto dell’amministrazione comunale finalizzato alla riqualificazione ambientale e paesaggistica delle aree verdi cittadine. Assegnate cinque aree a società private, in primavera è previsto l’inizio dei lavori.

Si è concluso infatti l’iter amministrativo del progetto; nei giorni scorsi sono stati formalmente assegnati, in forma provvisoria, i cinque spazi previsti dal bando a tre diverse società private: le rotatorie nel quartiere San Valentino (via Aldo Moro e via Giovani Vittime della Strada), in via Dante Alighieri e a Doganella di Ninfa. In più ci sono tutte le aiuole situate su Corso della Repubblica.

“Il Comune di Cisterna a luglio del 2015 ha indetto un avviso pubblico per la selezione di sponsor ai quali assegnare per i prossimi 4 anni la manutenzione delle rotatorie e delle aiuole individuate tra quelle esistenti nel territorio - viene spiegato in una nota -.

A conclusione del bando sono pervenute in tutto 7 richieste di sponsorizzazione e tra queste, dopo la valutazione da parte dei componenti della Commissione creata ad hoc dall’Ente, sono state selezionate le proposte che hanno ottenuto il maggior punteggio.

Gli sponsor ai quali sono state assegnate le aree verdi sono: Soc. AEDA Srls; Soc. Europa Viaggi di Ronci Antonio Snc; Soc. Tacconelli Sas di Tacconelli Claudio & C”.

Nell’incontro con le aziende avvenuto lo scorso 15 gennaio, i tecnici del Comune hanno raggiunto l’accordo e fissato l’inizio dei lavori riguardanti l’allestimento e la manutenzione  delle rotonde e delle aiuole, ai primi giorni della prossima primavera.

“Questa iniziativa – commenta il vicesindaco nonché assessore all’Arredo Urbano, Ecologia e Verde Pubblico, Marco Muzzupappa - è l’esempio lampante di una collaborazione tra pubblico e privato non solo possibile ma anche auspicabile. Una formula vantaggiosa per tutti che arreca visibilità alle aziende e un risparmio sostanziale dei costi di manutenzione dell’Ente. Per questo puntiamo a riprodurla presto in favore del recupero di altre aree pubbliche”. 

“Adotta il Verde – spiega il sindaco Eleonora Della Penna – va esattamente nella direzione indicata fin da subito dalla nostra amministrazione agli uffici, ossia ottimizzare le risorse dell’Ente coinvolgendo in ogni iniziativa le realtà sociali ed imprenditoriali. Questo, secondo noi, è un metodo semplice ed efficace per prendersi cura della città in un momento molto difficile per le casse pubbliche. Ringrazio le aziende che hanno risposto ad un bando ben congeniato che coniuga razionalizzazione delle risorse pubbliche, cura del centro cittadino, ma anche promozione dell’economia locale in spazi molto visibili ed esclusivi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento