“Ambiente e salute”, Sermoneta monitora la salute del territorio e dei cittadini

Si conclude la prima fase del progetto nato tre anni fa e di cui venerdì 11 dicembre saranno presentati i risultati. Lo studio punta a redigere una mappatura del territorio, conoscere gli indicatori ambientali ed i fattori di rischio per la popolazione

E’ arrivato alla conclusione della sua prima fase il progetto “Ambiene e salute” nato nel 2012 a Sermoneta per studiare lo stato di salute del territorio e dei suoi cittadini.

Venerdì 11 dicembre alle ore 16 presso il Centro civico di Monticchio saranno presentati, insieme a tutti gli attori del protocollo d'intesa e ai cittadini, gli indicatori e le fasi operative del primo step del progetto, di cui fanno parte anche il Dipartimento Prevenzione Azienda USL Latina, l'Istituto Zooprofilattico, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) di Latina, l'Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, l'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, l'Ordine dei Medici Veterinari ed il Registro Tumori.

“Uno studio che non ha precedenti e che mira a incrociare tutti i dati a disposizione dei vari soggetti, per redigere una sorta di mappatura del territorio, conoscere gli indicatori ambientali ed i fattori di rischio per la popolazione - spiegano dall’amministrazione comunale -.

Una sorta di studio epidemiologico a 360 gradi che ha l'obiettivo finale di prevenire, controllare e limitare i fattori di rischio (come campi elettromagnetici, inquinamento dell’aria, dell’acqua, degli alimenti, inquinamento acustico), verificare ed eventualmente migliorare comportamenti sbagliati attraverso sorveglianza e vigilanza, promuovendo di conseguenza comportamenti virtuosi. Tra questi ad esempio, può rientrare l’orientamento alla produzione senza inquinanti, il riconoscimento di certificazioni di origine per i prodotti locali, il controllo indiretto su ristoratori, agricoltori, produttori”.
Interverranno, insieme al sindaco di Sermoneta Claudio Damiano e all'assessore alla sanità Annarosa Centra, anche il Direttore generale della Asl di Latina Michele Caporossi e il coordinatore del progetto Ennio Zaottini.

"Compito di un’amministrazione comunale è soprattutto quello di vigilare sulla salute dell'ambiente e dei cittadini – ha spiegato il primo cittadino – e questo progetto, iniziato con l'amministrazione Giovannoli, ci sembra la maniera migliore per conoscere più a fondo lo stato di salute del nostro territorio e di chi vi abita. Solo così potremo avere gli strumenti per intervenire in maniera mirata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento