rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
life Latina Lido

Bandiera Blu a Latina, Fioravante: “Ottimo spot per il litorale. Ma riusciremo ad attirare i turisti?”

Il consigliere del Pd: "L'assegnazione della Bandiera Blu è un ottimo spot per il nostro litorale ma l'amministrazione dovrà immediatamente rimboccarsi le maniche per risolvere questioni ferme ormai da anni"

Un punto di partenza per lo sviluppo della Marina di Latina. E' concorde con l’amministrazione il consigliere comunale del Pd Marco Fioravante che considera l’assegnazione al capoluogo pontino della prestigiosa Bandiera Blu un ottimo risultato raggiunto ma che non deve in nessun modo appagare.

“L’assegnazione al lungomare di Latina della prestigiosa Bandiera Blu risulta essere un ottimo spot per il nostro litorale e per tutta la città di Latina. Sarebbe del tutto autolesionistico sostenere il contrario o considerare la circostanza come una sciagura. Detto questo – spiega Fioravante - l’amministrazione dovrà immediatamente rimboccarsi le maniche per risolvere questioni ferme ormai da anni come il completamento di via Massaro, il Piano di Utilizzo degli Arenili ed il Piano Campeggi”.

“Questa buona notizia va letta, interpretata e sicuramente presa come punto di partenza per uno sviluppo concreto, reale, del lungomare – afferma il consigliere del Pd -. Prendiamo la parte buona, dovrebbe essere un richiamo per i turisti. Non sarà questa stagione a darci il primo responso positivo sui numeri dei visitatori, visti i lavori in corso presenti sul lungomare, ma ci aspettiamo che, nell'arco di qualche anno, questa operazione di marketing di metà maggio porti ritorni economici concreti per tutta l’economia turistica della città”.

Tra le priorità d’intervento individuate da Marco Fioravante ce ne sono tre:
-    Il Completamento di Via Massaro;
-    il Piano di Utilizzo degli Arenili (piano Spiagge);
-    il Piano dei Campeggi.

“Per il primo punto (via Massaro) il banco di prova è il Bilancio 2014 in fase di redazione da parte della maggioranza – continua il consigliere del Partito Democratico -. Si mettano subito le risorse per completare questa viabilità fondamentale per la corretta viabilità della marina di Latina, anche e soprattutto in virtù del senso unico previsto. Il secondo punto ( Piano Spiagge) suscita dubbi nei suoi contenuti. In piano esagerato nelle proposte dimensionali che non tiene conto di norme e dell'attenzione che serve per la duna rischia seriamente di non trovare luce verde in regione con le conseguenze relative. E per ultimo il Piano dei Campeggi. Non avendo hotel a 5 stelle ed una ricettività alberghiera rilevante è chiaro che il turismo all'aria aperta è una chiave di volta delle nostre possibilità. In merito ancora una volta di più il nostro comune brilla per inefficienza. Entro il 10 maggio ci doveva essere la presa d’atto da parte del Consiglio Comunale. Siamo a metà mese e ancora non si è fatto nulla per regolamentare i campeggi e poterli aprire per la prossima stagione”.

“In assoluto è il caso di mantenere la calma ed i piedi ben piantati per terra – conclude Fioravante -. La cruda realtà del nostro litorale racconta di passerelle per la discesa a mare sconnesse e senza manutenzione, di un traffico programmato per essere caotico e di un sistema di parcheggi a dir poco insoddisfacente. Quindi dopo aver gioito per la Bandiera Blu le domande dovranno essere: riusciremo (speriamo) ad attrarre turisti? Quelli che arriveranno saranno soddisfatti di quello che troveranno? Saranno disposti a tornare a Latina? Ci saranno le strutture pronte ad accoglierli?”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiera Blu a Latina, Fioravante: “Ottimo spot per il litorale. Ma riusciremo ad attirare i turisti?”

LatinaToday è in caricamento