life Gaeta

LA NOVITA' - A Gaeta arriva la “Cicogna Verde”, aiuti “green” ai neogenitori

L'iniziativa sociale, con bonus bebè e pannolini biologici, attenta all'ecosostenibilità è promossa dall'amministrazione comunale per venire incontro alle famiglie favorendo, al contempo, la tutela dell'ambiente

A Gaeta arriva la “Cicogna Verde” e porta aiuti “green” ai neogenitori. La nuova azione sociale, attenta all’ecosostenibilità è promossa dall'amministrazione comunale per venire incontro alle famiglie favorendo, al contempo, la tutela dell'ambiente.

Ad ogni nuovo nato nel 2015, residente a Gaeta, viene assegnato un buono del valore di 50 euro da spendere entro 12 mesi, per l'acquisto di prodotti per l'infanzia, presso le farmacie e le farmosanitarie che hanno aderito all'iniziativa comunale. Lo stesso buono dà diritto al ritiro gratuito, presso il medesimo esercizio commerciale, di due pacchi  di pannolini biologici, a basso impatto ambientale, realizzati con materie prime naturali.

In questo modo, commentano dal Comune, “si intende, infatti, incoraggiare l'uso del pannolino biologico per aiutare le famiglie a risparmiare, aumentare il benessere del bambino e limitare l’impatto ambientale”.

Per il ritiro del buono Cicogna Verde, i neogenitori non dovranno fare nessuna richiesta: ad ogni neonato del 2015, a partire dal 1° gennaio scorso, il sindaco Cosmo Mitrano invierà una lettera in cui inviterà i genitori nel suo ufficio comunale, per la consegna.

"Prende sempre più forma e consistenza  la nostra Politica del Welfare - dichiara il primo cittadino di Gaeta Cosmo Mitrano - basata sul principio della centralità della famiglia cui rivolgiamo la nostra massima attenzione, attraverso la realizzazione di una serie di servizi e contributi, compatibilmente con le risorse economiche a disposizione, divenute sempre più scarse a seguito dei tagli governativi. Questa nuova iniziativa va ad implementare il sistema strutturato di interventi sociali che abbiamo costruito, in questi primi due anni e mezzo di mandato amministrativo, superando tanti ostacoli e rigidità finanziarie. Nel contempo abbiamo pensato di associare alla finalità sociale quella ambientalista, regalando anche pannolini biologici, rispettosi dell'ambiente. E' nostro intento favorire la diffusione di una "coscienza ecologica" che porti a comportamenti, da parte della comunità cittadina, più corretti e responsabili verso la raccolta differenziata dei rifiuti e, più in generale, verso la  tutela dell'ambiente".

I pannolini per bambini rappresentano, infatti, una delle frazioni di rifiuto secco residuo quantitativamente più consistenti e qualitativamente più critiche dal punto di vista gestionale. E' stato rilevato, spiegano dall’amministrazione di Gaeta, statisticamente che un bambino nei primi tre anni di vita consuma circa 5.000 pannolini, quasi una tonnellata di rifiuti non riciclabili che portati in discarica impiegano fino a 500 anni per decomporsi. I pannolini biologici usa e getta in fibra naturale hanno, invece, un impatto ambientale molto più basso.

"Diamo il benvenuto ai nuovi nati della nostra città - afferma l'assessore alle Politiche del Welfare Francesca Lucreziano - tendendo una mano ai neogenitori, in un momento di grave difficoltà economica. E' un piccolo contributo per le nostre famiglie, ricco però di contenuti ecologici. La Cicogna Verde indica una strada da percorrere all'insegna delle attenzioni verso il benessere sociale e l'ambiente che ci circonda. Famiglia ed ecosostenibilità sono le due facce di una stessa realtà che vede l'uomo, in sintonia con la natura, ritrovare la sua vera dimensione di vita. Questa iniziativa è il nostro modo per dire ai piccoli appena nati, che il loro arrivo ci riempie di gioia e che li salutiamo con l'augurio che Gaeta possa essere la loro città ideale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LA NOVITA' - A Gaeta arriva la “Cicogna Verde”, aiuti “green” ai neogenitori

LatinaToday è in caricamento