life Terracina

“Puliamo il Mondo 2016”, a Terracina si chiude il mese di iniziativa al Parco del Montuno

Un mese intenso di lavori di pulizia, ripristino, manutenzione e riqualificazione presso uno dei parchi più belli della città grazie al lavoro del Circolo Legambiente di Terracina

E’ stata chiusa ufficialmente lunedì 31 ottobre la campagna di Puliamo il Mondo 2016: oltre 600mila volontari in 1.700 comuni e 4.000 località hanno partecipato alla più grande campagna di volontariato ambientale mondiale, giunta alla 24esima edizione e organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai.

Il Circolo Legambiente di Terracina, con il patrocinio del Comune e con il supporto delle Ditte Appaltatrici e Gestori Rifiuti De Vizia Urbaser Transfer, Gestore Manutenzione del Verde Verdeidea, Gestore Idrico Integrato Acqualatina e con il Media Partner LazioTV, è stato protagonista di un mese intenso di lavori di pulizia, ripristino, manutenzione e riqualificazione presso il Parco del Montuno, “un Parco pubblico proprio al centro della città - viene spiegato in una nota dal Circolo Legambiente di Terracina -, con un’estensione di circa 3 ettari, parte della preziosa Area archeologica-portuale traianea, con plurimi vincoli per la protezione delle bellezze naturali e panoramiche, con elementi di interesse archeologico e di grande valore paesaggistico, purtroppo da un decennio chiuso al pubblico e lasciato in uno stato di abbandono, degrado e vandalismo”.

Per questo, continua la nota, “il Laboratorio di Rigenerazione Urbana Sostenibile del Circolo Legambiente di Terracina con Legambiente Lazio e il Circolo Tematico Nazionale “Città Invisibili”, stanno lavorando al progetto di rigenerazione urbana per restituirlo finalmente alla sua funzione di Parco cittadino integrandolo compiutamente nel tessuto della città attraverso percorsi ciclopedonali, e trasformandolo in un Parco tematico eco-archeologico sostenibile che operi anche come Centro di Educazione Ambientale (CEA) e proietti il visitatore nel mondo della green-economy attraverso percorsi esperienziali appositamente studiati e progettati su temi quali la storia e l’archeologia, le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, la mobilità sostenibile, i rifiuti e l’economia circolare, l’utilizzo consapevole dell’acqua e delle risorse naturali, il cibo e l’agricoltura di qualità, la tutela del verde e la riduzione di consumo di suolo, le nuove tecnologie e la smart city, aperto a scuole, bambini, giovani, anziani e inclusivo di tutte le diverse abilità”.

E a Terracina la campagna “Puliamo il Mondo 2016” ha avuto un grande successo di attenzione e di pubblico. “Il Circolo Legambiente vuole ringraziare tutti coloro che stanno contribuendo e partecipando a questa esaltante esperienza di azione civica che non ha eguali per durata e partecipazione nella storia recente della città di Terracina, per la riconsegna alla cittadinanza di un bene comune di assoluto pregio e intende continuare la sua opera per assicurare la completa fruizione del Parco proseguendo il percorso intrapreso con il Comune di Terracina e con tutte le Ditte Gestori e le realtà economiche e residenziali del Quartiere” dichiara Anna Giannetti, Fondatrice e Presidente del Circolo”. 

“In un mese e nei soli weekend, abbiamo avuto centinaia di presenze al Parco e alle nostre Visite Guidate - durante le quali è stata consegnata ai partecipanti una brochure ricca di contenuti sul passato, presente e futuro del Parco “Vivere il Parco del Montuno”- , tra cui molte famiglie con bambini e ragazzi a testimonianza dell’affetto recuperato per questo bene prezioso della collettività”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Puliamo il Mondo 2016”, a Terracina si chiude il mese di iniziativa al Parco del Montuno

LatinaToday è in caricamento