life Cisterna di Latina

Fare la spesa riciclando, ecco i primi minicompattatori a Cisterna

Si tratta di distributori per il conferimento di rifiuti in plastica e alluminio che rilasciano uno scontrino a punti da scontare in acquisti negli esercizi commerciali aderenti al progetto. Posizionati i primi 4 distributori

Il progetto è ufficialmente partito: a Cisterna sono stati posizionati - in Piazza Saffi nei pressi dell’ex sede municipale, in Piazza Cesare Battisti, nel parcheggio del supermercato Carrefour in via Appia Km 53,900, nel parcheggio del supermercato Conad in località Collina dei Pini - i primi 4 mini compattatori per il conferimento di rifiuti in plastica e alluminio con rilascio di scontrino a punti da scontare in acquisti negli esercizi commerciali aderenti al progetto.

Entreranno in funzione nei prossimi giorni e progressivamente ne saranno posizionati di nuovi per un totale di 9 distribuiti sul territorio, mentre intanto cresce il numero delle attività commerciali che stanno aderendo al progetto e che praticheranno sconti a chi esibirà lo scontrino con i punti del valore di 2 centesimi per bottiglia/lattina conferita.

I minicompattatori successivamente verranno dotati di pannelli fotovoltaici che ne alimenteranno il funzionamento. Battesimo ieri mattina per i primi 4 distributori alla presenza del sindaco Antonello Merolla, del direttore tecnico della Cisterna Ambiente, Danilo Peretti, e della responsabile della Ecorinnova parnter del progetto, Silvia Bachini.

“Cisterna è il primo comune nel Lazio a dotarsi di questo innovativo sistema di raccolta differenziata premiante – ha detto Merolla – così da essere modello di riferimento ed esempio a livello regionale e nazionale nella difesa e nella tutela dell’ambiente, dall’energia alla riduzione e riciclo dei rifiuti, alla mobilità sostenibile. In questo senso ricordo la raccolta porta a porta nelle aree periferiche della città, mentre nel centro, dove questo sistema risulta troppo complesso e dispendioso, proponiamo degli incentivi attraverso la stazione informatizzata a punti di via Einaudi ed ora i minicompattatori.

A ciò si aggiungono le stazioni di raccolta di olii vegetali e, sul fronte dell’energia solare, gli impianti fotovoltaici nelle scuole. Nei prossimi giorni, grazie ai Plus, ci doteremo di due bus elettrici per raggiungere tutti i servizi di pubblica utilità presenti a Cisterna ed aprirà il cantiere per la realizzazione dei primi 8 chilometri di pista ciclabile dei 20 previsti. Come pure i cantieri per la realizzazione di due parcheggi a copertura fotovoltaica per alimentare gratuitamente bici, auto e bus elettrici. Dunque – conclude Merolla – mentre altrove pensano ad un futuro da smart city, Cisterna lo è già”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare la spesa riciclando, ecco i primi minicompattatori a Cisterna

LatinaToday è in caricamento