life

Differenziata e conferimento dei rifiuti, Pd chiede un Consiglio ad hoc

Chiarezza e tutela dei cittadini, su questo batte il Pd: "Le scelte strategiche sulla gestione dei rifiuti vanno prese in trasparenza e in condivisione con tutte le forze politiche"

È il tema caldo al centro del dibattito in questi ultimi giorni. È la questione dei rifiuti del capoluogo pontino.

Dopo la decisione del Comune, con l’approvazione della delibera, di destinare i rifiuti da trattare alla società Rida di Aprilia, si è infuocata la polemica con il Pd in prima linea che nella mattinata di ieri ha depositato la richiesta di convocazione del consiglio comunale straordinario per discutere l’ordine del giorno su “Conferimento rifiuti urbani indifferenziati del Comune di Latina e sistema di gestione dei rifiuti nella provincia di Latina”.

“Dopo quanto avvenuto in questi giorni – afferma il consigliere comunale del Pd Fabrizio Mattioli - abbiamo deciso di chiedere il consiglio comunale straordinario perché quanto sta succedendo ci preoccupa e soprattutto perché pensiamo che i cittadini di Latina vadano informati in merito alle scelte dell’amministrazione comunale sui rifiuti”.

Chiarezza, trasparenza e tutela dei cittadini-contribuenti; questa è la richiesta del Partito Democratico; “la strategia del Comune è allarmante perché, in assenza di interventi da parte degli altri Comuni, comporta l’aggravio dei costi che saranno pagati dai cittadini di Latina già tartassati da una tariffa delle più alte in Italia”.

“Siamo stanchi, inoltre, di assistere a scontri politici tra gli esponenti del Pdl del capoluogo, della Provincia e della Regione che hanno determinato la paralisi nella gestione dei rifiuti in provincia e hanno impedito in questi anni la realizzazione degli impianti che avrebbero consentito una corretta gestione del ciclo dei rifiuti. Dobbiamo prendere atto che l’amministrazione comunale di Latina continua ad agire e ad assumere decisioni poco trasparenti evitando di confrontarsi in consiglio e soprattutto omettendo di comunicare alle forze politiche decisioni e scelte sui rifiuti che hanno importanza strategica”.

Da qui la richiesta di un consiglio comunale ad hoc; “chiediamo quindi che venga ripristinata la trasparenza e chiediamo all’amministrazione di informare la popolazione anche nel merito di eventuali azioni ispettive intraprese dal Noe (Nucleo operativo ecologico) di Latina per la gestione dei rifiuti Tutto questo avverrà in consiglio comunale ancora una volta in seguito alla richiesta ufficiale del Partito democratico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata e conferimento dei rifiuti, Pd chiede un Consiglio ad hoc

LatinaToday è in caricamento