Agevolazioni

Assegno per il nucleo familiare, requisiti e destinatari

Le famiglie che versano in situazioni di difficoltà possono accedere, dopo la presentazione di un’apposita domanda, a degli assegni di sostentamento

L’assegno per il Nucleo Familiare è una prestazione a sostegno delle famiglie con redditi inferiori a determinati limiti.

DESTINATARI DELL’ASSEGO

L'assegno per il nucleo familiare spetta ai componenti del nucleo familiare, cioè:

-il richiedente dell'assegno;
-il coniuge non legalmente separato;
-i figli (legittimi, legittimati, adottivi, affiliati, naturali, legalmente riconosciuti o giudizialmente dichiarati, nati da precedente matrimonio dell'altro coniuge, affidati a norma di legge);
-i figli maggiorenni inabili che si trovano, per difetto fisico o mentale, nella assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un lavoro;
-i nipoti, di età inferiore ai 18 anni, a carico di un ascendente diretto (nonno o nonna) che siano in stato di bisogno e siano mantenuti da uno dei nonni.

Possono far parte del nucleo familiare anche i fratelli, le sorelle ed i nipoti collaterali del richiedente (figli di fratelli e sorelle, minori di età o maggiorenni inabili, a condizione che non abbiano diritto alla pensione ai superstiti e che siano orfani di entrambi i genitori).

Per avere diritto all'assegno per il Nucleo Familiare, il reddito del Nucleo Familiare deve derivare, per almeno il 70%, da lavoro dipendente o da prestazione derivante da lavoro dipendente (pensione, indennità di disoccupazione, indennità di maternità, indennità di malattia ecc).

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Possono fare domanda

- tutti i lavoratori dipendenti, disoccupati, lavoratori in mobilità, cassintegrati, soci di cooperative, pensionati;
- Dal 1° gennaio 1998 spetta anche ai lavoratori parasubordinati, a coloro cioè che sono iscritti alla gestione separata;
- i pensionati possono presentare la domanda per l’assegno per il nucleo familiare, al momento del pensionamento o successivamente.

Sono esclusi i lavoratori autonomi dell'agricoltura e i pensionati ex lavoratori autonomi, ai quali invece spetta il vecchio "assegno familiare".
 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di assegno per il nucleo familiare deve essere presentata:

-    al proprio datore di lavoro dalla generalità dei lavoratori dipendenti (mod. ANF/DIP)
-    direttamente alla sede Inps dai pensionati;
-    direttamente alla sede Inps competente per residenza dai lavoratori parasubordinati (mod. ANF/GEST.SEP.);
-    direttamente alla sede Inps competente per residenza dai lavoratori agricoli dipendenti (mod.PREST/Agr. 21/TP);
-    direttamente alla sede Inps dai lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari, dai lavoratori titolari di indennità di disoccupazione, di indennità di mobilità e di prestazioni antitubercolari (mod. ANF/PREST);
-    direttamente alla sede Inps dai lavoratori dipendenti in distacco sindacale o di aziende fallite o cessate.


I moduli per la domanda sono disponibili, oltre che presso le sedi Inps, anche sul sito dell’Istituto www.inps.it, nella sezione "moduli".

La documentazione che occorre presentare consiste in una semplice autocertificazione riportante dati anagrafici ed economici patrimoniali ai Servizi Sociali della propria città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegno per il nucleo familiare, requisiti e destinatari

LatinaToday è in caricamento