Gomme invernali o catene a bordo, scatta l’obbligo: ecco le strade interessate nel Lazio

L'obbligo in vigore dal 15 novembre e fino al 15 aprile 2020

In vigore dal 15 novembre, e fino al 15 aprile 2020, l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali.  L'obbligo riguarda prevalentemente strade extraurbane e autostrade, regolarmente segnalate. 

Come spiega Astral, che ha emesso un’apposita ordinanza, sono interessate anche le strade regionali del Lazio maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale Nel periodo di vigenza dell’obbligo, infine, si ricorda, che i ciclomotori e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio.

L’elenco delle starde regionali interessate sono contenute all’interno dell’ordinanza di Astral (qui per vedere tutte le strade ). 

L’obbligo dal 15 novembre, fa sapere Anas, è valido anche su alcuni tratti delle strade statali del Lazio maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale. 

I tratti interessati sono: SS2 “Via Cassia” da Nepi a Vetralla (km 41,400-km 61,900) da Vetralla a Viterbo (km 68,900-79,750) da Viterbo a Montefiascone (km 86,900-97,600) e da Montefiascone a Proceno (km 100,360-114,612); SS3 “Via Flaminia” da Morlupo a Magliano Sabina (km 28,980-67,340); SS4 “Via Salaria” da Antrodoco al confine regionale con le Marche (km 97,000-144,958); SS17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico” da Antrodoco al  confine regionale con l’Abruzzo (km 0,000-12,250); SS578 “Salto Cicolana” da Rieti a Borgorose (km 0,000-49,571); NSA574 (ex Salto Cicolana) a Rieti; SS260 “Picente” da Amatrice al confine regionale con l’Abruzzo (km 29,462-48,330); SS471 “di Leonessa” da Posta a Leonessa (km 15,785-38,630); SS5 “Via Tiburtina Valeria” da Tivoli a Carsoli (37,000-65,000); SS6 “Via Casilina” da S, Cesareo a Valmontone (km 30,300-40,880), da Valmontone a Colleferro (km 42,320-48,800), da Colleferro a Frosinone (km 51,000-82,020), da Torrice a Cassino (km 88,800-136,675) e da Cassino a San Vittore del Lazio (km 140,225-150,353); SS155 “di Fiuggi” da Frosinone a Alatri (km 2,100-3,050); SS156 “dei Monti Lepini” da Frosinone a Priverno (km 5,100-24,000); SS214 “Maria e Isola Casamari” da Veroli a Castelliri (km 0-29,600); SS749 “Sora-Cassino” da Sora a Cassino (km 21,400-34,800); SS630 “Ausonia” a Cassino (km 0-2,850); SS690 “Avezzano-Sora” da Sora al confine regionale con l’Abruzzo (km 39,350-41,500).

L’ordinanza, dichiara Anas "è stata emanata in attuazione delle norme del Codice della Strada. L’obbligo è indicato su strada tramite apposita segnaletica verticale e ha validità anche al di fuori dei periodi indicati, in caso di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 184 nuovi casi in provincia e altro picco a Latina città. Ma nessun decesso

  • Coronavirus Latina: 112 casi in provincia. Nessun decesso per il secondo giorno consecutivo

  • Coronavirus, l'emergenza continua in provincia: 169 casi e quattro morti, 50 positivi a Latina

  • Coronavirus Latina: in provincia altri 112 casi, ma nessun decesso. In 24 ore 13 ricoveri

  • Coronavirus, Procaccini: “Il Lazio ha numeri da zona gialla ma non per il Governo”

  • Coronavirus, il bollettino del Lazio: 1378 positivi. Di nuovo in aumento le terapie intensive

Torna su
LatinaToday è in caricamento