Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Al Karama: “Prende forma il nuovo centro”. Furti, problemi e atti vandalici rallentano i lavori

Dopo l’ennesimo ostacolo proseguono gli interventi in via Monfalcone con il montaggio delle strutture nell’area adiacente al vecchio campo distrutto dall’incendio di due anni fa. Sottoscritto intanto un nuovo protocollo d’intesa con la 21 Luglio

Anche se con qualche ritardo rispetto all’iniziale cronoprogramma, prende forma il nuovo centro di autonomia abitativa in corso di realizzazione nella zona di via Monfalcone dopo l’incendio che nell’estate di due anni fa aveva distrutto il campo Al Karama. 

“Dopo l’ennesimo ostacolo dovuto a problemi idraulici, furti dei pannelli dei moduli abitativi e atti vandalici con conseguente devastazione degli infissi, la ditta incaricata sta procedendo speditamente al montaggio delle strutture nell’area adiacente al vecchio campo di accoglienza ‘Al Karama’ distrutto dall’incendio del 2 luglio 2022”. L’aggiornamento arriva dall’assessore ai Servizi sociali del Comune di Latina, Michele Nasso, a margine della sottoscrizione, avvenuta ieri, di un nuovo protocollo d’intesa tra il Comune di Latina e l’associazione 21 Luglio, che si occupa su scala nazionale delle problematiche riguardanti le comunità rom in emergenza abitativa.

Il nuovo protocollo

L’accordo, siglato dalla sindaca Matilde Celentano in rappresentanza dell’ente municipale e da Carlo Stasolla in rappresentanza dell’associazione 21 Luglio, costituisce il proseguimento di una collaborazione iniziata a marzo 2023 in base alla quale sono state portate a termine azioni volte a disciplinare sia i termini che le modalità di assegnazione dei moduli abitativi provvisori in corso di realizzazione. “Il precedente protocollo d’intesa era scaduto da alcuni mesi – ha spiegato l’assessore Nasso – e per questa ragione si è proceduto ad un nuovo accordo che, visto l’avanzamento dei lavori in via Monfalcone, è maggiormente finalizzato a garantire i processi di integrazione e accompagnamento all’autonomia dei nuclei familiari rom e non rom all’interno del Centro in corso di realizzazione”.

Al Karama protocollo Comune e associazione 21 Luglio

I lavori

Gli interventi nell’area di via Monfalcone sono iniziati alla fine del scorso anno e secondo le prime previsioni dell’amministrazione già tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio doveva esserci il trasferimento dei nuclei familiari che da due anni, dopo l’incendio al campo Al Karama, sono ospitati nei locali dell’ex Rossi Sud sulla Monti Lepini. “Il primo step dei lavori in via Monfalcone – ha aggiunto l’assessore Nasso - sarà concluso con il montaggio di 10 moduli, su una fornitura complessiva di 19, per soddisfare le esigenze abitative delle famiglie rom che ad oggi ancora alloggiano presso la struttura dell’ex Rossi Sud messa a disposizione dalla Provincia di Latina. L’impianto degli ulteriori nove moduli avrà luogo a seconda del fabbisogno di altre famiglie, anche non rom, in condizioni di emergenza abitativa”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Karama: “Prende forma il nuovo centro”. Furti, problemi e atti vandalici rallentano i lavori
LatinaToday è in caricamento