rotate-mobile
Politica

Asili nido, rischio tagli: nulla di fatto in Commissione. La rabbia del Pd

La seduta per discutere dei nidi comunali e dei fondi necessari a garantire il servizio per il prossimo anno conclusa con un nulla di fatto. PD: "In scena l'ennesima puntata della crisi di maggioranza; nemmeno per i bambini si ha più rispetto"

“Nemmeno per i bambini si ha più rispetto”: questo il commento dei consiglieri comunali del Pd, Omar Sarubbo, Fabrizio Porcari e Nicoletta Zuliani, dopo la seduta della Commissione Asili Nido di questa mattina che si è conclusa con un nulla di fatto e che si era riunita per discutere della questione dei nidi comunali e dei fondi necessari a garantire il servizio per il prossimo anno.

“Stamattina è andata in scena l’ennesima puntata della crisi di maggioranza - commentano dal Partito Democratico - con i consiglieri Bracchi e Ripepi di Fratelli d’Italia che hanno contestato al presidente Mauro Anzalone la convocazione della commissione e con gli esponenti di Forza Italia Fuoco e Anzalone che hanno criticato il sindaco per il problema del taglio di risorse che si è venuto a creare”, mentre il Pd è intervenuto durante la seduta chiedendo alla maggioranza di risolvere le proprie questioni in altra sede evitando di portare la crisi politica all’interno di commissioni che sono chiamate a decidere e deliberare sul futuro degli asili nido e dei bambini che li frequentano.

Il presidente Anzalone, ricordano i democratici, al termine della scorsa seduta si era impegnato a chiedere una convocazione urgente del consiglio comunale. “La richiesta di questa convocazione ancora non c’è stata, il Pd preme per accelerare i tempi tanto che ha depositato una mozione per chiedere che l’assise si riunisca al più presto e che la giunta si impegni a reperire subito gli oltre 400mila euro che servono per assicurare il servizio”.

“Di fronte all’ennesima bagarre e alla mancanza di serietà dimostrata ancora una volta dalla maggioranza” i consiglieri democratici hanno abbandonato la seduta.

“Ormai - afferma Porcari - non esiste più alcuna maggioranza con la frantumazione di Fratelli d’Italia e Forza Italia che invece di lavorare per risolvere i problemi della città non perdono occasione per litigare tra loro. La seduta di oggi ne è l’ennesima dimostrazione e a fare le spese di questo stallo politico è la cittadinanza”. “Del sindaco non ci fidiamo – afferma Sarubbo - e non ci accontentiamo dei proclami con cui dichiara a mezzo stampa che il problema asili nido verrà risolto. Abbiamo presentato una mozione per obbligare lui e la maggioranza (qualora ve ne sia ancora una) a riferire in aula le motivazioni che hanno generato il problema e le soluzioni da trovare per eliminarlo”.

Sarubbo si dice “sconvolto per l’irresponsabilità e il cinismo di alcuni consiglieri di maggioranza capaci di trasferire le loro risse per il potere – sottolinea - all’interno di una commissione che deve decidere del destino dei nostri bambini”. “Ci si riempie la bocca della parola “bambini”, ma non dimentichiamo – conclude poi la Zuliani – che il primo dovere che abbiamo nei confronti dei cittadini più giovani, cui lasceremo in eredità questa città, è affrontare i problemi oggi, dare priorità a questioni di vivibilità e opportunità di crescita, tutte cose che questa maggioranza a pezzi non ha mai fatto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, rischio tagli: nulla di fatto in Commissione. La rabbia del Pd

LatinaToday è in caricamento