rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Nasce l’associazione Latina Futura, la sfida e l’appello alle altre realtà civiche del territorio

La presentazione all’hotel Europa; fare gli onori di casa il presidente Daniele Mariani, il suo vice Gianni Caputo e il presidente onorario Vincenzo Bianchi

E’ stata presentata oggi, 9 maggio, nel corso di una conferenza stampa all’hotel Europa la neonata associazione Latina Futura. A fare gli onori di casa il presidente Daniele Mariani, il suo vice Gianni Caputo e il presidente onorario Vincenzo Bianchi. 

Latina Futura nasce come associazione culturale, sociale, liberale e politica, che ha come obiettivo quello di contribuire a condividere il presente e a progettare il futuro della città, “partecipando al miglioramento della qualità della vita delle comunità, incoraggiandone la partecipazione attiva alla vita politica secondo modalità autonome ma complementari rispetto a quella dei partiti politici, attraverso la piena valorizzazione delle autonomie locali, a partire dalla diretta assunzione di responsabilità nella soluzione di problemi collettivi”. 

L’iniziativa, spiegano dall’associazione vuole essere “una consapevole sfida ma anche un appello a tutte le altre realtà civiche esistenti sul territorio che perseguono le stesse finalità, sempre nel pieno rispetto dei valori che le distinguono”. 

Questi gli obiettivi dell'associazione: 
• promuovere il senso civico di appartenenza alla comunità territoriale per la valorizzazione delle autonomie dei territori in uno spirito di sussidiarietà;
• promuovere la valorizzazione della comunità nel rispetto del bene comune in una logica di legalità e trasparenza amministrativa, di efficiente gestione di utilizzo delle risorse collettive nel rispetto dell'ambiente, della solidarietà sociale e della promozione dei valori morali del civismo e in uno spirito di apertura interculturale; 
• sostenere le esperienze delle liste civiche già esistenti nel territorio di riferimento, promuovendo e sostenendo l'impegno civico oltre che politico dei cittadini, affinché nel tempo, possa favorire la nascita di nuove liste civiche impegnate sui temi di rilevanza sociale, capaci di agire in autonomia ed in possibile collegamento con i partiti politici tradizionali e con le amministrazioni locali;
• sostenere la creazione di reti di collaborazione collegate e collegabili in reti territoriali provinciali e regionali che consentano di confluire verso una rete interregionale capace di raccogliere le informazioni sulle esigenze delle comunità, da veicolare ai riferimenti dell'associazione per un'azione coordinata e propositiva di supporto alle iniziative delle Istituzioni sia a livello regionale, nazionale sia europeo; 
• coinvolgere le liste civiche già presenti sul territorio che si ispirano ai medesimi principi e valori dell'Associazione; 
• promuovere, organizzare, presentare e sostenere liste civiche, movimenti e partiti politici in occasione di consultazioni; 
• creare un sistema informativo dedicato di supporto alle realtà esistenti e/o in fase di costituzione e che intendano costituirsi in liste civiche, nel territorio di riferimento; 
• creare reti di prossimità tra realtà civiche per l'interscambio e condivisione delle esperienze e delle buone prassi, oltre che la realizzazione di iniziative comuni;
• promuovere ed organizzare, anche su proposta dei Soci, eventi, momenti di aggregazione e socializzazione, attività di formazione e ricerca, iniziative editoriali, convegni, mostre, manifestazioni pubbliche, raccolta fondi utili al sostegno delle attività sociali, culturali, politiche ed economiche dell'Associazione;
• sostenere le modifiche di riforma elettorale ed istituzionale indirizzate a valorizzare contemporaneamente le autonomie locali, l'unità nazionale e la governabilità ai diversi livelli. L'Associazione fonda la propria azione sui principi di partecipazione, trasparenza e collegialità delle decisioni, nel rispetto delle pari opportunità. 

“L’obiettivo importante che Latina Futura ha posto nel suo ordine del giorno – ha spiegato il presidente onorario Vincenzo Bianchi - è il coinvolgimento di associazioni, fondazioni e tutti gli istituti che, come l’università, possono concorrere ad individuare intelligenze giovani e strategie di intervento finora inesplorate. L’intento primo, e fortemente auspicabile, è quello di poter sottoscrivere un accordo di collaborazione che si ponga come obiettivo la realizzazione di progetti concreti, soprattutto in un momento storico nel quale le istituzioni nazionali e sovranazionali, hanno destinato cospicue risorse al rilancio economico e all’evoluzione tecnologico-digitale dei territori. L’accordo troverebbe piena applicazione in tavolo permanente partecipato da tutte le forze in campo che possa rappresentare un interlocutore diretto sia dell’amministrazione che di altri enti e istituzioni. Inutile sottolineare che la situazione è pesante di suo: una crisi socio-economica preesistente, due anni di restrizioni dovute alla pandemia e la Russia che invade l’Ucraina. L’analisi politica in questo senso, deve allora poter individuare le criticità anche a livello locale e porvi rimedio. 
In una contingenza così segnata – ha detto ancora Bianchi -, il nostro impegno per il presente ma soprattutto per il futuro a dieci anni dal centenario della nascita di Latina, inizia dall’appello che Latina Futura, è bene ribadirlo, rivolge a tutti, senza distinzione culturale e politica, per concorrere al compimento delle opere indispensabili nell’immediato e per avviare quei progetti coerenti alle vocazioni del nostro territorio, che segneranno il futuro di questa città”. 

“Quando l’onorevole Bianchi mi ha contattato per illustrare il progetto associativo che oggi presentiamo, sono stato solleticato dall’idea di far parte di un gruppo di professionisti capaci di apportare il proprio contributo per una causa comune – ha detto il vice presidente Gianni Caputo -. Nel corso della mia esperienza professionale si è resa sempre più chiara la convinzione che l’approccio a qualsiasi tipo di problematica, può e deve partire da un’analisi profonda del contesto, dei punti di debolezza, di quelli di forza delle opportunità e delle criticità. Il mio personale contributo all’associazione sarà di carattere squisitamente tecnico, una declinazione artigianale del fare della politica che attiene alle medesime regole di mercato di qualsiasi altro prodotto, ma con un distinguo importante: l’apporto professionale non guarderà in questa fase alla competizione politico-elettorale ma sarà votata esclusivamente alla costruzione, esogena alla amministrazione, di tutti quei processi utili a portare a compimento progetti di necessità immediata, e altri di futuro valore per la città, per quanto sarà consentito all’associazione e alle altre compagini che vorranno sedersi con noi ad un tavolo trasversale alimentato da comunione d’intenti. Come detto l’associazione si propone di svolgere attività di utilità sociale e politica per promuovere il bene comune attraverso l’efficientamento delle risorse non solo in ambito locale. Sono convinto che il compimento di processi strutturati necessita di intelligenze diverse capaci di concorrere alla realizzazione degli auspici secondo le proprie attitudini e le proprie conoscenze, così come per confezionare un piatto, di tradizione popolare o gourmet, ci sia bisogno del concorso di tutti gli ingredienti, ciascuno capace di esprimere al meglio la propria funzione. Pertanto il primo sforzo profuso, peraltro già posto in campo, sarà quello di fare scouting, ricercare cioè profili di rilievo capaci di governare tutti gli stadi dei processi necessari al raggiungimento degli obiettivi, ad iniziare dall’analisi politica”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l’associazione Latina Futura, la sfida e l’appello alle altre realtà civiche del territorio

LatinaToday è in caricamento