Autostrada Roma-Latina, Moscardelli: “È un’opera storica”

Soddisfatto il capogruppo del Pd in Regione: "Il collegamento con l'autostrada del Sole consentirà di uscire dall'isolamento e renderà la mobilità più adeguata per imprese e cittadini"

Claudio Moscardelli, capogruppo del Pd in Regione

L’annuncio della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Bando europeo di gara per la progettazione e realizzazione della Roma-Latina è stato dato nelle ore scorse e, come era facile aspettarsi, non si sono fatti attendere gli interventi compiaciuti delle varie personalità politiche della provincia.

Il progetto prevede la realizzazione di un’autostrada che inizia dallo svincolo tra la A12 Roma-Civitavecchia e la Roma-Fiumicino e termina a Borgo Piave.

Dopo il plauso arrivato ieri dal sindaco Di Giorgi, è di oggi l’intervento del capogruppo del Pd in Regione, Claudio Moscardelli, che esprime grande soddisfazione per quella che definisce un'opera storica.

“Il lungo lavoro condotto dalla precedente maggioranza di centro sinistra in Regione, aveva individuato in questa opera un obiettivo strategico per la nostra provincia. Si tratta di un tracciato che per l'86% costituirà ampliamento della Pontina attuale, al fine di evitare il consumo di territorio: solo in corrispondenza di Aprilia e Pomezia si avranno due aggiramenti della zona urbana per un senso di marcia”.

“La bretella di collegamento con l'autostrada sarà realizzata insieme alla superpontina, trattandosi di un'unica opera che andrà in gara d'appalto – continua Moscardelli -. Il collegamento con l'autostrada del Sole, oggi unico corridoio europeo esistente, ci consentirà di uscire dall'isolamento e renderà la mobilità più moderna e adeguata per le imprese e per i cittadini".

“Ricordiamo che l’allora assessore ai LLPP Astorre ha approvato tra le opere compensative la realizzazione nella tangenziale nord – est che consente di collegarci con l’autostrada Mare-Monti, finanziata con 10 milioni di euro per il primo tratto LatinaScalo-Latina nel 2006, e la cui progettazione è stata ultimata e necessita della gara d’appalto per il primo lotto di lavori. La tangenziale nord-est si collegherebbe anche con l’ultimo tratto della nuova Strada 156 dei Monti Lepini e terminerebbe a Borgo San Michele, ricongiungendosi con la Pontina”.

“L’Autostrada Roma-Latina e la bretella di collegamento con l’autostrada del Sole sono un’opera storica che si lega ad un progetto di interventi per tutto il Lazio, come testimonia la realizzazione del completamento della Sora-Frosinone-Ferentino e il completamento della Orte-Civitavecchia. Un’idea di sviluppo dell’intero Lazio che il Presidente Marrazzo, l’assessore Astorre e la maggioranza di centrosinistra della precedente legislatura hanno programmato e perseguito nella convinzione che lo sviluppo dell’intero Lazio, la seconda regione d’Italia per ricchezza, è la strada per far crescere i territori provinciali e la stessa Roma”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento