Azienda speciale rifiuti: la presentazione del progetto e del nuovo cda

Incontro pubblico sulla Abc, che dal 1° gennaio subentrerà alla Latina Ambiente nella gestione del servizio. Parlano i membri del consiglio d'amministrazione. Sul metodo per il riassorbimento del personale ancora nessuna certezza

"In una fase così delicata e con un progetto così innovativo abbiamo fatto appello a chi aveva più esperienza e abbiamo selezionato i membri del cda della nuova azienda in virtù del loro curriculum". Sono le prime parole del sindaco di Latina Damiano Coletta nel giorno della presentazione ufficiale dei membri del cda della nuova azienda speciale dei rifiuti, Abc. Del cda fanno parte Linda Faiola, 59 anni, commercialista ed esperta contabile, che vanta esperienza in aziende private; Roberto Cupellaro, 52 anni, conosciuto in città per altri incarichi e membro del cda di Acqualatina, "manager di comprovata esperienza"; Demetrio De Stefano, 66 anni presidente del cda, una figura con maggiore competenza tecnica, esperto del settore rifiuti. 

"Pensiamo di aver armonizzato al meglio il cda - prosegue il sindaco - e di aver messo le persone al posto giusto, scegliendo figure diverse dotate di grande esperienza. Ora ci sarà un momento di grande impegno". 

Sull'operatività della Abc, il presidente De Stefano ha spiegato che entro la prossima settimana il cda comincerà ad operare e il primo passo sarà una selezione pubblica per la nomina del direttore generale. La nuova azienda speciale rifiuti comincerà poi ad essere operativa a partire dal 1° gennaio 2018, subentrando alla Latina Ambiente. "Per il primo periodo - chiarisce De Stefano - ci troveremo ad utilizzare i mezzi già esistenti, per poi procedere ad un rinnovo. Nei prossimi mesi avremo un piano finanziario triennale e programmeremo l'acquisto di nuovi mezzi e la costruzione di politiche di raccolta differenziate, puntando ad una raccolta differenziata con percentuali certamente più alte".

Il sindaco: ""Nel cda persone di grande esperienza" - Il video

Per quanto riguarda il personale della ex Latina Ambiente, il sindaco e il cda hanno assicurato l'impegno a mantenere i livelli occupazionali e a riassorbire l'attuale forza lavoro impiegata nella società in liquidazione. Ma mezzi e strumenti non sono ancora chiari. Non è chiaro cioè se la riassunzione del personale dovrà avvenire con una nuova selezione pubblica. "Non ci saranno forzature - spiega De Stefano - ci adegueremo alle norme e le norme vanno studiate e controllate. Abbiamo chiesto diversi pareri ed entro la prossima settimana contiamo di avere la certezza di come procedere. Ma la priorità, per la stessa amministrazione, è a garantire il personale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento