rotate-mobile
Politica Latina Lido

Nessun belvedere nel piazzale dei Navigatori a Foce Verde: “Un’altra estate nel degrado”

Era tra gli emendamenti al bilancio presentati dalla capogruppo del M5S Ciolfi e approvati all’unanimità in Consiglio, ma il progetto salta: “Comune sotto schiaffo per la continua emorragia di personale”

“A 11 mesi da inizio mandato, l’amministrazione Celentano già risulta impantanata tra paludi burocratiche e soprattutto alle prese con l’annosa carenza di organico, aggravata da una continua emorragia di dipendenti: sono state queste le parole con cui la capogruppo del M5S, Maria Grazia Ciolfi, ha commentato l’ultima seduta della commissione Lavori Pubblici durante la quale è emerso che i lavori per la realizzazione del belvedere nel piazzale dei Navigatori a Foce Verde non sono mai iniziati né potranno essere effettuati. 

“Questo perché il servizio Lavori Pubblici, Decoro e Manutenzioni – spiega Ciolfi – è sguarnito di personale. Abbiamo infatti appreso in corso di seduta dalla dirigente Ayuso che il servizio ha perso di recente l’Energy Manager e ben quattro dipendenti amministrativi. Ciò comporta una rimodulazione delle priorità sui progetti realizzati con fondi a rischio definanziamento, pertanto l’ordinario o gli interventi programmati e approvati restano al palo”. 
La realizzazione del belvedere a Foce Verde è tra gli emendamenti al bilancio presentati dal capogruppo del M5S a dicembre scorso e approvati all’unanimità in Consiglio comunale. “L’intervento, per cui sono stati inseriti in bilancio 4mila euro – sottolinea la capogruppo del Movimento 5 Stelle – è stato rimandato alla prossima stagione. Così quel piazzale resterà insabbiato per tutta l’estate, allo stesso modo la fontana non tornerà in funzione, almeno nell’immediato”. 

Durante la seduta la consigliera ha anche segnalato un problema di illuminazione nel piazzale di Rio Martino dal momento che l’impianto non funziona: “Il Comune – ha aggiunto la consigliera di opposizione - non ha acquisito la competenza dell’opera laddove la Provincia l’ha già ceduta al Comune, in sostanza siamo ancora al punto del rimpallo delle competenze. Ma anche rispetto agli altri quattro emendamenti presentati dal M5S al bilancio previsionale e approvati all’unanimità del Consiglio comunale, non c’è traccia di attuazione: è così che piazza Ilaria Alpi è ancora al buio, la manutenzione costante e regolare della ciclopedonale che collega Latina al mare non è iniziata e degli arredi per realizzare laboratori teatrali e spazi polifunzionali presso il teatro comunale non c’è neanche l’ombra”. 

Una menzione a parte per l’implementazione del WiFi in piazza del Popolo, anche questa proposta da Ciolfi con un emendamento al bilancio: “Ha preso il sopravvento l’urgenza di riaprire una parte di isola pedonale, senza però che se ne veda la luce di questi lavori di riapertura. Ci si incarta nella predisposizione della segnaletica orizzontale, si dipingono e poi si cancellano posteggi, ciclabile e strisce pedonali, ma è un caos che non sorprende in mancanza di visione e pianificazione. D’altronde – chiude la capogruppo del M5S tornando al punto – a chi potrà mai servire il WiFi se riapriamo un tratto dell’isola al traffico veicolare? Certo non alle auto in circolazione o parcheggiate a piazza del Popolo”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun belvedere nel piazzale dei Navigatori a Foce Verde: “Un’altra estate nel degrado”

LatinaToday è in caricamento