menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo sgombero della villetta di via dei Sabini

Lo sgombero della villetta di via dei Sabini

Il Comune di Latina acquisisce case e terreni sottratti alla criminalità organizzata

Appartamenti e villette saranno utilizzati per emergenza abitativa e scopi sociali

Da beni frutto di attività criminali a patrimonio della città da utilizzare per fini sociali come ad esempio l’emergenza abitativa. Così l’Amministrazione comunale di Latina si prepara a partecipare alla Conferenza dei servizi in programma il 29 novembre al Viminale a Roma su iniziativa dell’Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

Dove arriverà con un elenco di tutti i beni per i quali intende manifestare il proprio interesse, dunque acquisire al proprio patrimonio. Nelle delibera predisposta ieri ci sono i terreni e gli immobili individuati dagli uffici e la cui acquisizione sarà subordinata alla verifica e alla valutazione dello stato e della fruibilità rispetto alle finalità di utilizzo. Per quanto riguarda i beni immobili ci sono appartamenti in via Mincio, via Romagnoli, viale Nervi e via Selene e alcune abitazioni indipendenti in via Nicolasi e via Calatafimi: il tutto per un valore complessivo ci circa 700mila euro.

L’idea è utilizzare questi locali in parte per tamponare in qualche modo l’emergenza abitativa, in parte per farne la sede di progetti a carattere sociale e culturale. Nelle lista dei beni confiscati che si intendono acquisire ci sono inoltre alcuni terreni, uno con destinazione agricola a via Moncenisio, gli altri tutti edificabili in via Andromeda, via Luna, via Platone e via Moncenisio che nelle intenzioni dell’Amministrazione dovrebbero essere utilizzati per finalità istituzionali e sociali.

Il passaggio amministrativo odierno si aggiunge alle due manifestazioni d'interesse già presentate dal Comune per quanto riguarda il terreno di via Goya e la villetta di via dei Sabini confiscata ad una appartenente al clan Di Silvio e sgomberata definitivamente a marzo scorso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento